Cerca nel quotidiano:


Al Mercato nuovi banchi e aperture extra

Orari prolungati nel weekend e nei festivi fino al tardo pomeriggio in vista dello shopping natalizio. Installato anche un nuovo montacarichi tra le cantine e il piano terra. Baldari: “Negli ultimi anni la struttura è sempre più attrattiva”

mercoledì 21 novembre 2018 08:14

Mediagallery

“Il Mercato centrale gode di ottima salute, abbiamo investito con continuità sulla struttura, le attività commerciali aperte si stanno moltiplicando e questo sarà come sempre il cuore dello shopping alimentare in vista delle feste natalizie”. Così l’assessore al Commercio Paola Baldari commenta il lavoro di valorizzazione e rilancio che l’amministrazione comunale sta portando avanti da anni al Mercato Centrale (nella foto in pagina di Simone Lanari).
Un’operazione che culminerà con le nuove inaugurazioni previste per i prossimi mesi, alcune delle quali avverranno prima di Natale, e con il piano di aperture straordinarie condiviso con gli esercenti.

Porte aperte nel weekend – La prima novità riguarda appunto gli orari di dicembre. L’amministrazione ha infatti recepito la richiesta arrivata dal Consorzio del Mercato delle Vettovaglie di prevedere un calendario di aperture straordinarie nei fine settimana a ridosso di Natale e Capodanno. Il sindaco ha dunque emanato un’ordinanza (la n. 363 del 19/11/2018) che dispone l’estensione dell’orario di attività del Mercato Centrale.

– sabato 8 dicembre (festivo) dalle 7 alle 15
– venerdì 21 dicembre dalle 7 alle 19
– sabato 22 dicembre dalle 7 alle 19
– domenica 23 (festivo) dicembre dalle 7 alle 19
– lunedì 24 dicembre dalle 7 alle 19
– domenica 30 dicembre (festivo) dalle 7 alle 15
– lunedì 31 dicembre l’apertura al pubblico seguirà l’orario ordinario dalle 7 alle 15

Nuove attività in arrivo – Nelle prime settimane di dicembre altri due banchi apriranno i battenti all’interno del Mercato centrale. Si tratta di un’attività di somministrazione e una vendita di prodotti tipici, in particolare toscani.

Due inaugurazioni che vanno ad aggiungersi a quella del pastificio Chiesa che ha aperto il proprio banco a ottobre e che presto verranno seguite da altre 14 aperture.
I tre bandi pubblici aperti nei mesi scorsi, l’ultimo dei quali si è concluso il 31 ottobre, hanno portato all’assegnazione di 13 banchi e 3 negozi, che presto andranno ad arricchire ulteriormente l’offerta del Mercato centrale.
“Questo è il fiore all’occhiello dell’offerta alimentare ed enogastronomica della città e noi abbiamo fatto di tutto per valorizzarlo al meglio  – sottolinea l’assessore Baldari – Negli ultimi 4 anni abbiamo registrato la chiusura di 21 attività, ma al loro posto ne hanno aperte 41 nuove: è la prova che sempre più imprenditori hanno deciso di scommettere sul nostro mercato che sta vivendo una nuova primavera. Sono sempre di più infatti i turisti che raggiungono la struttura, anche dall’acqua durante i tour in battello sui fossi. Ma non solo. A fare la differenza sono i livornesi: i consumi per l’acquisto di beni alimentari sono in crescita e le persone hanno sempre più voglia di qualità”.

Un montacarichi per gli operatori – Negli ultimi anni il Mercato Centrale è stato oggetto di numerosi interventi di recupero sia dal punto di vista edilizio, con il restauro degli ambienti interni e delle facciate, sia dal punto di vista dell’adeguamento impiantistico. L’ultimo riguarda l’installazione di un nuovo montacarichi, che collegherà le cantine con il piano terra ma anche con il primo piano, dove al momento sono in funzione solo gli uffici della direzione del mercato, ma che in un prossimo futuro dovrebbe ospitare altre attività commerciali.
Il montacarichi, i cui lavori sono in fase di completamento, potrà essere utilizzato dagli operatori per trasportare le merci dalle cantine che si trovano al piano sotterraneo, agli esercizi presenti al piano terra, ma potrebbe essere utilizzato, in caso di bisogno, anche da cittadini e turisti che dovessero accedere alla struttura attraverso i fossi.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Carlo

    progettate o programmate un ampio parcheggio auto vicino al mercato centrale ( tipo centro commerciale ) e vedrete che il problema è risolto !!!!

    1. # Simo

      C’è il parcheggio dell’Odeon che costa 1€ l’ora e non l’ho mai visto pieno e dista 5/10 minuti a piedi dal mercato. Spesso ci lamentiamo dei posti solo perchè alla gente fa fatica fare due passi e vorrebbe la macchina “sotto il didietro”.

      1. # Carlo

        il parcheggio Odeon è troppo lontano per persone anziane ( la maggioranza dei frequentatori). pensando anche di portare buste o acquisti fino laggiù. Ecco che i centri commerciali propongono parcheggi e carrelli -spesa vicini. alla macchina. Il Mercato Centrale è putroppo ( e sottolineo purtroppo) un commercio del passato… oggi prezzi e funzionalità dei centri commerciali non hanno uguali.

        1. # #CLOE

          Peccato che su 10 anziani forse 2-3 porta la macchina…. e gli altri 7 sono discriminati dai centri commerciali in quanto non c’è neanche una mezza navetta che li porti fin laggiù !!!!d’altro canto un pensionato che contributo può portare in un centro commerciale?!? Forse e dico forse può spendere 20/30 euro ….No non li vogliono ,non li fanno guadagnare: per questo stanno uccidendo il Mercato Centrale e aprendo questi mega super iper di tutto e di più in luoghi irraggiungibili !!la domenica invece di andare in questi centri mangiasoldi e non dite di no perché è verità
          che uscite fuori coi carrelli pieni ma poi pieni di cosa ???prendete i vostri nonni ,i vostri genitori :portateli a Tirrenia a prendere una boccata d’aria e sicuramente un gelato o un caffè vi costerà molto meno…. oltre al portafoglio fa bene anche al cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.