Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Al Museo del Mediterraneo incontro sul progetto Alzhaimer

Martedì 10 Gennaio 2023 — 12:28

Sabato 14 gennaio, alle ore 10, sarà presentato il programma di attività rivolto alle persone affette da Alzheimer e ai loro familiari

Sabato 14 gennaio, alle ore 10, nella Sala del Mare del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (Via Roma 234) sarà presentato il programma di attività rivolto alle persone affette da Alzheimer e ai loro familiari, organizzate dal Museo in collaborazione con la Cooperativa Àncora – Atelier e l’Associazione “Arianna”. Per partecipare all’incontro occorre prenotarsi inviando una mail a [email protected] oppure telefonare al numero 0586 266746. Il progetto ha avuto una prima fase sperimentale con 19 attività specifiche, svolte tra luglio e dicembre 2022, che hanno visto la partecipazione di una decina di persone circa per ciascun appuntamento. I malati, assistiti presso l’Atelier del Servizio SAD di Via dell’Artigianato, sono stati coinvolti in attività mirate allo stimolo cognitivo attraverso metodologie specialistiche, coprogettate tra gli specialisti dell’Atelier e quelli del Museo. Il nuovo programma prevede, oltre ad appuntamenti rivolti ai malati, anche il coinvolgimento dei familiari che spesso, senza alcun supporto emotivo/psicologico né strategico comportamentale, affrontano la malattia e l’assistenza al malato.

Il nuovo programma è, infatti, arricchito con attività a loro dedicate e curate dai professionisti dell’Associazione “Arianna”, gestalt counselor e mediatori familiari che da anni si occupano del sostegno ai care-giver con tecniche e modalità innovative, proponendo in questa esperienza anche il “gruppo tra pari”. La realtà molto variegata della malattia e le implicazioni sociali e psicologiche che ne derivano rende necessario un processo progettuale ed operativo supportato dalle competenze e dalle esperienze di varie figure di specialisti. L’obiettivo è aiutare i malati e le loro famiglie con un percorso di assistenza specializzata, di condivisione delle esperienze e di inserimento in dinamiche sociali mirate. In questo delicato approccio, il contesto museale è risultato essere la cornice ideale nella quale esprimere tali sinergie.

Condividi:

Riproduzione riservata ©