Cerca nel quotidiano:


Al Museo di Storia Naturale la Toscana preistorica di Gianfranco Barsotti

Un viaggio che esplora anche i fondali marini, in un’immersione virtuale per farci conoscere gli abitanti delle calde acque del nostro antico Mare Ligure

Mercoledì 18 Dicembre 2019 — 10:50

Mediagallery

Sabato 21 dicembre, alle 17, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma 234) sarà presentato l’ultimo libro di Gianfranco Barsotti dal titolo “Toscana preistorica. Un viaggio nel passato con la macchina del tempo: dal Miocene all’Età del Ferro”.
Insieme all’autore saranno presenti Renzo Mazzanti, Emiliano Carnieri e Antonio Borzatti Von Loewerstern.
Grazie all’espediente narrativo della macchina del tempo, l’autore, in compagnia di un amico geologo, fa soste in una scala temporale di milioni di anni e, a ogni sosta, descrive inconsueti paesaggi naturali, scene di vita di animali e vicissitudini di uomini, da quando questi sono comparsi sul nostro territorio.

Un viaggio che esplora anche i fondali marini, in un’immersione virtuale per farci conoscere gli abitanti delle calde acque del nostro antico Mare Ligure. I fossili contenuti nelle rocce che affiorano sui Monti Livornesi e in altre parti della Toscana, i manufatti di pietra e di metallo, lasciati dai nostri progenitori, sono tutte testimonianze del “paese” del passato, un regno irrimediabilmente trascorso, ma non perduto, che Barsotti, ex direttore del Museo di Storia Naturale, ci aiuterà a “vivere” con un pizzico di fantasia per far apprezzare al pubblico una parte della Storia Naturale della Toscana mai scritta.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.