Cerca nel quotidiano:


Al via la distribuzione di mascherine chirurgiche gratuite

Dal 4 dicembre nelle farmacie comunali, nei centri commerciali naturali e nelle associazioni di volontariato per un totale di 575 mila

Giovedì 3 Dicembre 2020 — 17:33

Mediagallery

Le mascherine sono suddivise in confezioni da 5 e da 25 pezzi. Al singolo cittadino spetta la confezione più piccola, al nucleo familiare la confezione più grande. "Chiedo ai cittadini di non creare assembramenti"

Da venerdì 4 dicembre avrà inizio a Livorno la distribuzione di 575 mila mascherine chirurgiche gratuite (foto archivio Amore Bianco) che la Regione ha messo a disposizione di tutti i comuni toscani per un totale di 12 milioni (Toscana in zona arancione da domenica 6). La Protezione Civile del Comune si è incaricata di organizzare la distribuzione dell’ingente fornitura dei dispositivi di sicurezza, appoggiandosi alle associazioni di categoria del commercio, alle associazioni di volontariato, ai Centri commerciali naturali, a Farmali. Le mascherine sono suddivise in confezioni da 5 e da 25 pezzi. Al singolo cittadino spetta la confezione più piccola, al nucleo familiare la confezione più grande. Non è necessario presentare un documento di identità o la tessera sanitaria per ritirare il dispositivo, basta presentarsi al punto di distribuzione e chiedere.

Chi distribuirà le mascherine e il quantitativo

160 mila mascherine

Confartigiano, Confesercenti, Confcommercio, Cna, Consorzio del Buontalenti, Consorzio degli Operatori del Mercato Centrale, Consorzio Piazza delle Erbe e i Ccn Vivi San Jacopo, Antico Borgo Reale, Piazza XX Settembre, Colline, Banditella Marilia/Quercianella, Fiorentina, Borgo Cappuccini, Vivi in Centro, via Cambini, Venezia, Buontalenti.

100 mila mascherine

Farmali (farmacie comunali)

260 mila mascherine

Anpana, Anc, Anps, Anfi, Assonautica,Ceves, Cri, Cisom, Etruria Soccorso, Misericordia Antignano, Misericordia Montenero, Misericordia Centro, Radio Club Fides, Svs.

Modalità di consegna
All’interno del Mercato Centrale sarà allestito uno stand per la distribuzione delle mascherine; il Consorzio Piazza delle Erbe consegnerà una mascherina per ogni spesa a domicilio; le parrocchie di San Benedetto, San Matteo e Salesiani avranno un punto di distribuzione in chiesa. Sarà possibile trovare le mascherine anche negli esercizi commerciali dei singoli Ccn. Le associazioni di volontariato distribuiranno le mascherine nelle proprie sedi, oltre ad allestire banchetti nelle zone di loro pertinenza in varie parti della città durante la settimana e nel weekend. Sarà possibile trovare le mascherine chirurgiche gratuite anche nelle farmacie comunali.

Parla il sindaco
“Anche durante questa seconda ondata di Covid-19 i cittadini riceveranno gratuitamente mascherine chirurgiche grazie alla Regione Toscana, al lavoro della Protezione Civile Comunale e alla collaborazione di associazioni di categoria, volontariato e Ccn. Oggi però non siamo nella situazione della primavera scorsa, quando i dispositivi medici scarseggiavano e c’è stata una corsa all’accaparramento. Le mascherine ora si trovano ovunque ed a prezzi molto bassi. Chiedo pertanto ai cittadini livornesi di non creare assembramenti per ritirare le mascherine, avere la pazienza di aspettare il proprio turno, rispettando chi si occupa della distribuzione e soprattutto di recarsi una sola volta a prendere il quantitativo spettante: un pacchetto da 5 mascherine per persona e un pacchetto da 25 mascherine per nucleo familiare”.

Riproduzione riservata ©