Cerca nel quotidiano:


Easylog, aula virtuale per la logistica promossa da CCIAA

Formazione, online e gratuita, per gli imprenditori della filiera della logistica con il progetto EasyLog – Logistica ottimizzata per i porti e il trasporto intermodale

Lunedì 29 Marzo 2021 — 18:19

Mediagallery

Pronto a partire il nuovo percorso di alta formazione destinato agli operatori della logistica, al via il 7 aprile 2021, promosso dalla Camera di Commercio della maremma e del Tirreno nell’ambito del progetto EasyLog. Il percorso formativo sarà strutturato in 5 moduli da 30 minuti ciascuno, fruibili online in ogni momento della giornata per soli 15 giorni, e avrà come temi fondamentali i benefici e le opportunità dell’ICT a supporto della logistica portuale e il  funzionamento, gli obiettivi e le opportunità del progetto e sistema EasyLog, illustrato anche sui singoli porti di Livorno e Portoferraio. Si tratta di un’opportunità di grande interesse per poter essere coinvolti nel progetto Easylog, uno strumento in grado di offrire soluzioni innovative al settore della logistica portuale. Le rapide trasformazioni economiche e tecnologiche infatti cambieranno profondamente questo settore: ciò rappresenta una grande opportunità di crescita e sviluppo per le imprese, ma anche un potenziale rischio. Nel nostro contesto, queste dinamiche, associate all’attuale frammentazione del sistema dei trasporti dell’area, che peggiora l’accessibilità territoriale e determina un aggravio dei costi logistici che si riflette in un minor livello di competitività, minacciano la sopravvivenza stessa di molte imprese, che rischiano di essere tagliate fuori dalla concorrenza internazionale.

L’unica risposta possibile è l’innovazione tecnologica che, associata alla formazione continua delle risorse umane, non garantisce alle imprese quei vantaggi competitivi che diminuiscono i rischi associati alla concorrenza internazionale, ma offre anche enormi opportunità di crescita e sviluppo. Il progetto interreg Marittimo Italia-Francia EasyLog, promosso sul nostro territorio dalla CCiAA della Maremma e del Tirreno, offre alle imprese operanti in questo settore strumenti importanti per affrontare le nuove sfide. Grazie al contributo di alcuni dei maggiori esperti a livello internazionale di logistica, EasyLog disegna, sviluppa e implementa un innovativo sistema ICT per la gestione ottimizzata dei flussi informativi e procedurali fra gli operatori della filiera logistica portuale transfrontaliera. Obiettivo generale è contribuire a migliorare la mobilità delle merci rotabili tra le regioni transfrontaliere sfruttando le tecnologie ICT per incrementare le prestazioni della catena di trasporto multimodale e la qualità globale dei servizi resi dai nodi portuali delle regioni partner in ottica di efficientamento delle connessioni alle reti TEN-T. Oltre alla possibilità di utilizzare gratuitamente un innovativo software per la gestione integrata della catena logistica, EasyLog offre agli imprenditori e agli addetti delle imprese una formazione di alto livello, garantita dall’Università di Cagliari e dell’Università di Genova. La formazione, online e gratuita, prenderà avvio nel mese di aprile 2021 (i contenuti formativi saranno online, per 15 giorni, dal 7 aprile 2021). Inoltre, per agevolare al massimo le imprese, il collegamento ai contenuti formativi, è organizzato in modo da essere seguito in qualsiasi momento della giornata. Per le imprese interessate a partecipare, il link per a manifestare il proprio interesse è il seguente:

http://bit.ly/EasyLogFormazione

Nel modulo è possibile trovare tutte le informazioni su tempi e modi relativi al corso di formazione. In ogni caso, per maggiori informazioni, è possibile contattare la referente del progetto Dott.ssa Marta Mancusi ([email protected]) o la società Simurg Ricerche di Livorno ([email protected] – 0586-210.460), incaricata di  svolgere tutte le attività di supporto per il progetto EasyLog. E’ importante sottolineare che la manifestazione di interesse non comporta alcun onere per l’impresa, né alcun obbligo o vincolo. La partecipazione al corso è puramente volontaria e libera.

Riproduzione riservata ©