Cerca nel quotidiano:


Paura in mare: albero spezzato, salvate due donne

Venerdì 24 Giugno 2016 — 14:46

Mediagallery

Continua l’attività della Guardia costiera livornese a tutela della sicurezza, “Mare Sicuro 2016”, iniziata lo scorso 18 giugno. Durante un pattugliamento costiero, una motovedetta della Capitaneria di porto di Livorno ha soccorso in mare, a circa 1.500 metri dalla costa, un piccolo catamarano a vela con l’albero spezzato, in balia dalla corrente. A bordo, due giovani donne di Milano, partite dal centro velico “Sunset” di Calambrone, sprovviste di qualsiasi mezzo per comunicare la propria posizione e soprattutto per lanciare l’allarme. Raggiunto il natante in difficoltà, con entrambe le occupanti che si sbracciavano impaurite, i militari si sono accertati subito delle loro buone condizioni e hanno provveduto a contattare il centro velico per l’invio immediato di un mezzo idoneo al recupero del mezzo nautico sinistrato. Giunto sul posto, il mezzo di supporto ha provveduto, sotto monitoraggio dell’equipaggio della Guardia costiera, ad agganciare il natante, prendere le donne a bordo e ad avviare il rimorchio. Assicuratisi del buon esito delle operazioni, i militari con la motovedetta hanno ripreso il pattugliamento nelle acque tra Tirrenia e Livorno. La Guardia costiera ricorda l’importanza del numero blu per le emergenze in mare 1530, attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale per richiedere un intervento immediato dalla Capitaneria di porto più vicina.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # StefanoL

    Quello della Guardia Costiera, nella foto, sembra che con le dita gli dica: “Ma un minimino di dotazioni vi faceva schifo??”.