Cerca nel quotidiano:


Allerta arancione, 74 mm in 24 ore. Vigili del fuoco e municipale al lavoro

La Protezione Civile con il volontariato sta monitorando il territorio, in particolare i corsi d'acqua (nella foto grande l’albero nell’alveo del Rio maggiore). Allerta arancione fino alla mezzanotte di sabato 5

Sabato 5 Dicembre 2020 — 10:35

Mediagallery

Chiusi le scuole e chiusi parchi e cimiteri; rinviata per neve Pro Vercelli-Livorno. Sindaco nella sede della Protezione Civile in via dell'Artigianato per seguire la situazione

La Protezione Civile del Comune di Livorno ha avvisato telefonicamente la cittadinanza che le condizione meteo, con allerta arancio fino alla mezzanotte del 5 dicembre per temporali e vento, potrebbero ulteriormente peggiorare nelle prossime ore. Sul sito del Comune tutti i consigli e come comportarsi (nella foto grande l’albero nell’alveo del Rio maggiore a salire verso la Valle Benedetta, 50 metri circa prima della strada. Attivato il consorzio di bonifica).

Qui il video Fb postato dal sindaco sulla propria pagina intorno alle 13 del 5 dicembre

Tutti sono invitati a evitare gli spostamenti e a chi vive in prossimità di fiumi è raccomandato di salire a piani alti. Dalla notte la Protezione Civile, con le squadre comunali specializzate e il volontariato, sta monitorando ininterrottamente il territorio in particolar modo la situazione dei corsi d’acqua (nelle altre foto: il Ponte Chioma nelle scorse ore e il guado alla Puzzolente chiuso al passaggio per sicurezza) e sono stati effettuati numerosi interventi di rimozione di alberi caduti. Il sindaco ha disposto l’apertura del Centro Operativo Comunale alla Protezione Civile, strumento di ausilio alla gestione dell’emergenza, e si trova nella palazzina in via dell’Artigianato (nella foto assieme al responsabile Lazzerini).
Allagamenti lungo la Sp 555 delle Colline e la Sp 4 via delle Sorgenti – La Protezione civile della Provincia informa che a causa delle abbondanti piogge che si stanno verificando allagamenti lungo la Sp 555 via delle Colline e la Sp 4 via delle Sorgenti, nei pressi di Nugola, le strade potrebbero essere chiuse al transito qualora la situazione peggiorasse. Sul posto sono in azione le squadre di operai provinciali e la Polizia Provinciale monitora il traffico. La Sp 9 via del Castellaccio rimarrà chiusa per tutta la durata dell’allerta arancio. Si segnala che dall’area del cantiere la pioggia sta dilavando il fango sulla carreggiata stradale della statale Aurelia, nel tratto in prossimità di Castel Sonnino rendendo l’asfalto scivoloso (qui vi proponiamo il video postato sulla pagina Fb della Provincia di Livorno). Si raccomanda pertanto la massima attenzione per chi sta alla guida.
Dalle 18 del 4 dicembre alle 18 del 5 dicembre sono stati compiuti 60 interventi (alberi caduti, tegole pericolanti, infiltrazioni di acqua in appartamenti, allagamenti, tetti danneggiati, antenne pericolanti) da parte dei vigili del fuoco con 3 squadre dei vigili del fuoco dalla sede di via Campania; 1 squadra dal comando di Firenze; 2 squadre di volontari del Crocino e campo nell’Elba. Zone più interessate Livorno zona centro, Stagno e Cecina. Gli agenti della municipale hanno provveduto a disostruire le caditoie a Barriera Margherita entrando con gli stivali nei 50 cm circa d’acqua che vi erano. Erano lì per la viabilità e vedendo la situazione si sono adoperati per cercare di risolverla come potevano. Inoltre nel sottopasso in via Firenze allagato la municipale ha fatto intervenire i vigili del fuoco aiutandoli a liberare un automobilista bloccato nel sottopasso.

Riproduzione riservata ©