Cerca nel quotidiano:


Allerta arancione per temporali da mezzanotte alle 6 di martedì 5 ottobre

Allerta arancio per temporali e rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore. Poi dalle 6 alle 10 di martedì 5 ottobre da allerta arancio si tornerà a criticità gialla

Lunedì 4 Ottobre 2021 — 14:47

Mediagallery

E’ atteso forte maltempo dalle prossime ore con temporali e rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore (criticità di colore giallo) a partire dalle 17 del 4 ottobre fino a mezzanotte, con ulteriori peggioramento durante la notte che faranno salire l’allerta al colore arancio. La Protezione Civile Regionale ha infatti emesso in queste ore un bollettino di allerta arancio per temporali forti e rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore valido dalla mezzanotte fino alle 6 di martedì 5 ottobre. Poi dalle 6 alle 10 da allerta arancio si tornerà a criticità gialla.
Criticità gialla anche per forti mareggiate fino alle 20 di martedì 5 ottobre. La Protezione Civile comunale ha predisposto misure di vigilanza di corsi d’acqua e strade e allertato il volontariato di Protezione Civile.

In caso di forti piogge osservare i seguenti accorgimenti:
evitare l’attraversamento di strade inondate e sottopassi qualora appaiano allagati in quanto la profondità e la velocità dell’acqua potrebbero essere maggiori di quanto non appaia;
la forza della precipitazione potrebbe far uscire dalla loro sede i tappi dei tombini, pertanto fare attenzione alla circolazione anche in strade poco allagate;
prestare attenzione a percorrere le strade dove l’acqua si è ritirata perché potrebbero esserci pericoli;
evitare di transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, e sopra ponti e passerelle;
porre barriere per evitare che l’acqua possa allagare locali posti sotto il livello stradale, come cantine e box sotterranei.

Come comportarsi in caso di forti mareggiate
Evitare, se possibile, di transitare nei tratti stradali a ridosso della costa.
In caso di spostamento tramite traghetti, informarsi su possibili cancellazioni/riduzioni dei servizi.
Evitare le attività sportive e nautiche da diporto in mare, evitare ogni trasferimento via mare.
Balneazione vietata.
Mantenersi a debita distanza da scogli o moli che possano essere raggiunti da onde anomale.

Riproduzione riservata ©