Cerca nel quotidiano:


Antignano, fatto brillare il proiettile

L’attività si è conclusa con il brillamento dell’oggetto, un proiettile di mortaio della seconda guerra mondiale, rinvenuto vicino ai Tre Ponti su un fondale di circa 30 centimetri

Venerdì 29 Luglio 2016 — 16:01

Mediagallery

Sono terminate, con esito favorevole, le operazioni di bonifica dell’ordigno bellico rinvenuto ad Antignano, a pochi metri dalla riva, vicino ai Tre Ponti su un fondale di circa 30 centimetri. Al momento del ritrovamento, era stata immediatamente allertata la Guardia costiera livornese che previa disposizione della Prefettura aveva richiesto l’intervento urgente, da La Spezia, del Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi (SDAI) della Marina Militare per trasferire il residuato in luogo più sicuro.
L’attività, quindi, si è conclusa il 28 luglio con il brillamento dell’oggetto, un proiettile di mortaio della seconda guerra mondiale. Hanno partecipato alle operazioni due motovedette della Capitaneria di porto di Livorno: una utilizzata come mezzo d’appoggio per i militari del nucleo; l’altra impiegata per garantire una cornice di sicurezza attorno all’area interessata dalle operazioni, avvenute a sud del porto di Livorno.

 

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # MASTRO LINDO

    BOIA DEH O CHE PRODOTTO HANNO USATO PER FAR BRILLARE UN COSO ARRUGGINITO COSI’?
    C’AVREI UN CANCELLO DA RITINGE’ SI PO FA QURCOSA?

  2. # Roberto

    De…. navevo detto ar bimbo,la marmitta buttala allo sfattino.