Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Approvato all’unanimità il Regolamento del Consiglio Comunale dei Giovani

Mercoledì 14 Settembre 2022 — 16:05

È arrivato così a compimento l'attento e puntuale lavoro di coprogettazione portato avanti da un gruppo di giovani facenti parte di realtà aggregative livornesi (formali ed informali) e da studenti e studentesse degli istituti secondari di secondo grado

Con deliberazione n. 158 del 7 settembre scorso, il Consiglio Comunale di Livorno ha approvato all’unanimità il Regolamento del Consiglio Comunale dei Giovani (CCGL). È arrivato così a compimento l’attento e puntuale lavoro di coprogettazione portato avanti da un gruppo di giovani facenti parte di realtà aggregative livornesi (formali ed informali) e da studenti e studentesse degli istituti secondari di secondo grado nell’ambito del progetto Giovani Protagonisti Livornesi, con il sostegno dell’Ufficio Servizi Scolastici Integrati, Rete Scolastica, CRED e CIAF del Comune di Livorno. “È un risultato – dichiara la vicesindaca con deleghe a scuola, giovani e partecipazione Libera Camici – che ci riempie di orgoglio, un segno evidente di apprezzamento per il lavoro che stiamo svolgendo per rilanciare le politiche giovanili a Livorno puntando ad un sempre maggiore coinvolgimento dei nostri ragazzi e ragazze, che siamo sicuri saranno in grado di fornire un importante contributo allo sviluppo delle politiche della città”.

Il Consiglio Comunale dei Giovani sarà composto da 25 ragazzi di età compresa tra i 16 e i 25 anni. Di questi, 20 saranno studenti, e saranno eletti contestualmente alle votazioni per i rappresenti di istituto delle scuole secondarie di secondo grado e della Consulta provinciale degli studenti. Gli altri 5 membri saranno scelti dallo stesso CCGL in base alle candidature che perverranno in seguito a una manifestazione d’interesse che, a breve, sarà pubblicata dall’Amministrazione comunale. Il CCGL avrà funzioni propositive e consultive su vari temi, quali sport e tempo libero, cultura e spettacolo, istruzione, sicurezza stradale e trasporti, solidarietà, ambiente e transizione ecologica, relazioni con il mondo del lavoro, spazi pubblici e aree verdi, divertimento e vita notturna, e si interfaccerà attraverso dinamiche propositive con i rappresentanti del Consiglio Comunale cittadino. Il Consiglio dei Giovani è un organismo indipendente da qualsiasi formazione politica e ha come riferimenti normativi la legge regionale n. 34 del 2011 e il Disciplinare sulle modalità di insediamento e funzionamento del Parlamento regionale degli studenti della Toscana (deliberazione Ufficio di presidenza n. 55 del 26 aprile 2016). “Voglio rivolgere un sentito ringraziamento – conclude la vicesindaca Camici – a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno collaborato fornendo un contributo prezioso per la stesura del Regolamento e ai Dirigenti degli istituti scolastici livornesi che hanno consentito il coinvolgimento dei rappresentanti degli studenti, in alcuni casi attivando anche PCTO (Percorsi Trasversali e per l’Orientamento ex Alternanza Scuola Lavoro) nel percorso partecipato che porterà alla creazione di questo organismo volto a promuovere l’esercizio della cittadinanza attiva da parte dei giovani e la partecipazione alle espressioni della società civile e alle istituzioni comunali”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©