Cerca nel quotidiano:


Nasce Daxolab 3, inaugurata la nuova sede in via Fagni

Martedì 26 giugno, nella sede di via Edda Fagni, lo staff al gran completo ha festeggiato la nascita di un nuovo spazio lavorativo al piano terra, dove si è già insediata la ditta di nautica Sosema della famiglia Ciano

mercoledì 27 Giugno 2018 07:44

di Tommaso Lucchesi

Mediagallery

Ricco buffet e tanti invitati per l’inaugurazione della terza sede di Daxolab, l’unico coworking e incubatore di imprese livornese guidato dall’ex assessore, imprenditrice e scrittrice Darya Majidi. Martedì 26 giugno, nella sede di via Edda Fagni, lo staff al gran completo ha festeggiato la nascita di un nuovo spazio lavorativo al piano terra, dove si è già insediata la ditta di nautica Sosema della famiglia Ciano. Ci siamo immersi a capofitto nel mondo Daxolab e, grazie a vari “Virgili”, siamo entrati in contatto con questo tipo di stile lavorativo importato dagli Stati Uniti e che, dopo il successo di Milano, è approdato nel 2015 anche a Livorno, dove le richieste di spazi e desk non sono mancati e pian piano la grande comunità si è allargata e unita sempre più.
Ma cosa significa coworking? “Letteralmente – spiega Darya Majidi – vuol dire lavorare insieme, perchè è proprio questo il segreto della nostra azienda. Nata come luogo per innovatori, la Daxolab mette al centro della sua politica la condivisione di spazi attrezzati ad uso ufficio e di competenze, in una sinergia continua e prolifica che oltre a dare buoni frutti dal punto di vista del profitto contribuisce in maniera attiva a stimolare il libero professionista e a renderlo soddisfatto e suo agio, nonché circondato da profili altamente specializzati.
Con l’arrivo di richieste da aziende nazionali ed internazionali si è reso necessario nel 2016 l’ampliamento della struttura con una filiale in via Ramai (sempre a Livorno) e oggi ulteriori 300 metri quadri nella sede dove tutto è cominciato. Non mancano corsi di formazione per i più giovani, che possono usufruire dei vaucher offerti dalla Regione Toscana grazie al progetto Giovanisì, sempre tutto svolto in un clima di grande collaborazione e divertimento“.
Abbiamo avuto occasione di conoscere numerosi lavoratori all’interno della Daxolab, che hanno voluto condividere con noi le loro realtà professionali e le loro esperienze. Filiberto Bitossi, commerciante di polvere di zirconio per studi odontoiatrici e di pile Duracell per vari tipi di distributori, ha ammesso i vantaggi di lavorare in un pool di competenza ed efficienza, con esperti aggiornati in ogni settore sempre pronti a dare una mano al collega, in uno skill sharing veloce e funzionale.
L’insegnante e designer Gloria Zanichelli ci presenta invece addirittura una serie di iniziative che potranno essere realizzate proprio grazie agli spazi della Daxolab: il 5 luglio 2018 si svolgerà infatti il laboratorio didattico “Robocode”, dedicato agli scolari dalle elementari alle medie e incentrato sulla programmazione di speciali robot attraverso un percorso di approfondimento digitale e creativo con l’attenzione rivolta alla multimedialità tramite piattaforme digitali e famosi videogiochi (Scratch e Minecraft in primis). L’interesse dell’operazione è mettere in risalto le capacità di problem solving e di fare gruppo dei ragazzi, sempre più di fronte a strumenti che devono imparare ad usare con dimestichezza per i lavori del domani, in un sentiero sempre in movimento utile anche per gli insegnanti, i pedagogisti e i genitori.
A chiusura della giornata una chiacchierata non meno interessante con Chiara Francesconi, responsabile dello storico trasferimento della Sosema negli uffici della Dexolab 3: “Soddisfatta di questo matrimonio – afferma Francesconi – almeno per cinque motivi, quali la vicinanza ai cantieri Benetti, la comodità logistica, la grande energia espressa dal luogo, l’idea geniale del coworking e, non ultimo, l’amicizia con una grande persona che è Darya Majidi”.
La Sosema è una storica ditta da sempre impegnata in ambito navale e a conduzione famigliare, che vede il futuro nel mondo del digitale e nella condivisione di esperienze e competenze continuamente in aggiornamento.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.