Cerca nel quotidiano:


“Carrello sospeso” nei punti vendita Unicoop

Il carrello verrà posizionato vicino alle casse fino alla fine di dicembre. Il progetto è stato proposto e sostenuto dal Comune con il supporto del volontariato locale coordinato da Caritas

Mercoledì 2 Dicembre 2020 — 17:11

Mediagallery

L’offerta è libera anche se viene chiesto di evitare il cibo fresco. I prodotti lasciati da soci e clienti nel carrello vengono poi donati alle associazioni di volontariato e alle onlus partner di Unicoop Tirreno

Arriva anche nei punti vendita livornesi di Unicoop Tirreno “Dona la spesa”, la raccolta di alimenti e prodotti di prima necessità nata nel periodo del lockdown che da marzo a ottobre 2020 ha portato alla raccolta in 90 supermercati e distribuzione di circa 70 tonnellate di cibo a famiglie e persone in difficoltà in tutta Italia.
Nella nostra città il progetto è stato proposto e sostenuto dal Comune con il supporto del volontariato locale coordinato da Caritas.
Un carrello, che possiamo definire “sospeso” come il famoso caffè sospeso di Napoli, verrà posizionato vicino alle casse o comunque nella zona di entrata-uscita dei clienti, da giovedì 3 dicembre, e fino alla fine del mese, al Mercato di Livorno alle Fonti del Corallo, e alle Coop Parco Levante, in via Toscana, via Settembrini, Porta a Mare. Nel carrello sospeso sarà possibile lasciare prodotti da donare.

L'ASSESSORE AL SOCIALE ANDREA RASPANTI

L’ASSESSORE AL SOCIALE ANDREA RASPANTI (foto Amore Bianco)

L’offerta è libera, anche se viene chiesto di privilegiare alimenti in scatola o prodotti per l’igiene domestica e personale e di evitare il cibo fresco. I prodotti lasciati da soci e clienti nel carrello vengono poi donati alle associazioni di volontariato e alle onlus partner di Unicoop Tirreno nella attività sociali sui singoli territori che, a loro volta, li distribuiscono a persone e famiglie assistite, alle mense o nelle occasioni di solidarietà contro la povertà alimentare.

“Si tratta di un’iniziativa importante -evidenzia l’assessore al Sociale del Comune di Livorno, Andrea Raspanti – per sostenere tutte quelle realtà del terzo settore che stanno operando accanto alle persone in maggior difficoltà, integrando le politiche di contrasto alla povertà messe in atto dall’Amministrazione comunale in questimesi di emergenza. Siamo grati alla Coop per aver deciso di offrire al territorio questa nuova opportunità e alle associazioni che hanno aderito al nostro appello. Siamo sicuri che Livorno risponderà bene”.

Le associazioni coordinate dalla Fondazione Caritas sono:

– Circolo arci ardenza le mi bimbe

– Associazione Amici della Zizzi onlus

– Misericordia di Antignano

– Diecidicembre-Arciragazzi Livorno

. Associazione Volontari Ospedalieri (A.V.O.)

– Anpana OdV di Livorno

– Croce Rossa Italiana – Comitato di Livorno

– Il Nuovo Millennio

– Fondazione CISOM – Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta

– Comunità di Sant’Egidio Livorno e PisaOnlus

– Opera Santa Caterina Odv

– Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia

– Comunità Pastorale de “I Tre Arcangeli”

– Svs  Pubblica Assistenza

– Centro Cristiano Fonte di Vita Aps

Riproduzione riservata ©