Cerca nel quotidiano:


Arte e cibo si incontrano con Mangiarte al Cral Asa

I tre appuntamenti saranno anticipati, venerdì 18 gennaio, da un vernissage su Bruno Secchi, artista che nel secondo Novecento ha contribuito alla conoscenza della pittura livornese

Mercoledì 16 Gennaio 2019 — 08:30

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Sarà la sede di Cral Asa ad ospitare Mangiarte, un cammino enogastronomico che ha come scopo creare un percorso binario tra l’arte visiva livornese e l’arte culinaria. “Saranno attività che caratterizzeranno il nostro circolo ricreativo, un progetto nato dalla voglia di decontestualizzare l’arte togliendola dagli ambienti canonici – ha detto Erika Di Chiara, curatrice dell’evento – Mangiarte catturerà l’interesse del cittadino in un percorso tra arte e arte culinaria, vogliamo aprire le porte alla cultura in qualsiasi forma si possa esprimere”.
Nel dettaglio, Mangiarte, sarà una contaminazione tra i quadri e le fotografie di tre artisti livornesi (Franco Damiani, Roberto Pampana e Sheila Cantone) con alcuni piatti che uno chef, proveniente dal Mercato delle Vettovaglie, preparerà dopo averli visionati e studiati, ispirandosi quindi ad essi. I tre appuntamenti saranno anticipati venerdì 18 gennaio da un vernissage su Bruno Secchi, artista che nel secondo Novecento ha contribuito alla conoscenza della pittura livornese. A contestualizzare il personaggio e le sue opere ci penserà il collezionista e critico d’arte Carlo Pepi (al centro nella foto di apertura e in primo piano nella foto secondaria).
“Sono lieto di poter partecipare, l’arte è quanto di meglio ha saputo creare l’uomo, è un fondamento importante che è entrato nello spirito comune di tutti quanti – ha spiegato il collezionista Pepi – Sarà un’occasione per far conoscere artisti che sono stati a Livorno, la città più prolifica e importante a livello artistico, dall’immenso Fattori, pittore così grande che ancora non è stato capito, ai giorni d’oggi – ha continuato il critico d’arte – Si parlerà di avanguardia, si fa ricerca per fare quadri non ripetitivi e banali. A Livorno bisogna prendere atto che c’è un gruppo di artisti che hanno seguito questa strada, hanno le carte in regola per essere apprezzati nel mondo. Soddisfazione anche per l’assessore alla cultura Francesco Belais. “Sono contento che una realtà come l’Asa, apparentemente lontana da questo mondo, si sia contaminata con altre espressioni culturali come l’arte e la cucina, riuscendo a coinvolgerle ed avvicinarle tra di loro – ha raccontato l’assessore – Come Comune abbiamo accettato di patrocinare questo evento con grande gioia, sarà un modo per uscire dalla sindrome da divano che ci assale la sera portando i cittadini nei luoghi dove si parla di cultura”.

Il vernissage sarà venerdì 18 gennaio dalle 16,30 alle 19,30 sugli scali Cerere ad ingresso gratuito. Per quanto riguarda “Mangiarte”, i tre artisti, con i piatti dello chef, saranno in mostra nei seguenti giorni.
Per prenotazioni ed informazioni contattare la segreteria di Cral Asa (0586-211.760)

22 febbraio: Franco Damiani

22 marzo: Roberto Pampana

12 aprile: Sheila Cantone

Riproduzione riservata ©