Cerca nel quotidiano:


Asa, cambio al vertice: le nuove nomine. Nogarin: “Con Guerrini salto di qualità”

Andrea Guerrini si è dimesso da presidente del Consiglio di Gestione di ASA SpA per andare a far parte del nuovo consiglio dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA)

mercoledì 12 settembre 2018 17:42

Mediagallery

Andrea Guerrini si è dimesso da presidente del Consiglio di Gestione di ASA SpA per andare a far parte del nuovo consiglio dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA). Per tale motivo mercoledì 12 settembre si è tenuta nella sede ASA di Livorno l’Assemblea dei Soci per procedere con le nuove nomine.
Nicola Ceravolo da presidente del Consiglio di Sorveglianza di ASA, votato all’unanimità, assume l’incarico di presidente del Consiglio di Gestione mentre la professoressa Ginevra Virginia Lombardi, docente di Principi di Economia del Territorio presso l’Università di Firenze, è la nuova presidente del Consiglio di Sorveglianza. Completano il Consiglio di Gestione di Asa il Consigliere Delegato e Legale Rappresentate, Ennio Marcello Trebino, e il Consigliere Delegato, Alessandro Fino.
In apertura di assemblea i soci hanno espresso un ringraziamento al presidente uscente Andrea Guerrini per l’ottimo lavoro svolto in questi due anni.

Il commento di Nogarin –  “Sotto la guida del professor Guerrini, Asa ha fatto un salto di qualità: è cresciuta, si è rafforzata, ha ripreso ad assumere, e soprattutto ha saputo ridurre al minimo gli aumenti tariffari, diventando una delle aziende più virtuose della Toscana nella gestione del servizio idrico”. Così il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, commenta il cambio al vertice di Asa certificato dalla assemblea dei soci, che ha anche provveduto a effettuare le nuove nomine.
“Per prima cosa – prosegue Nogarin – voglio ringraziare il professor Andrea Guerrini per il lavoro che ha svolto insieme a noi con il consiglio di gestione di Asa in questi due anni. Fino al 2015 i cittadini dell’area servita dall’azienda hanno dovuto fare i conti con aumenti tariffari tra i più alti della Toscana, una media del 6,3% annuo. Negli ultimi due anni abbiamo invece dimezzato questi rincari e fatto registrare gli incrementi più bassi, portandoli a una media del 2,9%. E questo anche grazie al lavoro di razionalizzazione avviato internamente all’azienda proprio da Guerrini.
Non solo. Finalmente Asa ha ricominciato ad assumere decine di lavoratori utilizzando il metodo della selezione pubblica. Al tempo stesso è stata creata una scuola interna di management, che ha come obiettivo quello di garantire la formazione continua del personale attraverso il coinvolgimento di docenti e ricercatori che si occupano di impresa”. “Un lavoro eccezionale per cui Guerrini è stato promosso a livello nazionale entrando nel consiglio di ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente – conclude il sindaco – e che noi continueremo a portare avanti insieme al nuovo presidente del Consiglio di gestione di Asa, Nicola Ceravolo, eletto all’unanimità dai sindaci dell’area, e con la professoressa Virginia Lombardi che ha accettato di ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio di sorveglianza”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.