Cerca nel quotidiano:


Bagni Lido, presentati i talk show “RacConta” con tanti nomi noti

I talk show saranno gratuiti e vedranno la partecipazione di molti personaggi livornesi, e non, come Massimiliano Allegri, Leonardo Pavoletti e Vittorio Sgarbi

sabato 29 Giugno 2019 08:21

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Promesse mantenute per i Bagni Lido Livorno che confermano il talk show all’interno del Lidofestival. “Bagni Lido RacConta” sarà una serie di appuntamenti gratuiti al pubblico che toccheranno vari ambiti, dallo sport alla salute, passando per la storia dell’arte e la lettura. “La C maiuscola non è un caso perché ai Bagni Lido si racconteranno tante storie di spettacolo e cultura insieme a personaggi di tutto rispetto, che contano” ha sottolineato l’art director del Lidofestival Massimiliano Simoni.
Sono quattro al momento gli eventi confermati a partire dal 3 luglio con “Il Pallone, un Amore Infinito” con la partecipazione dell’attaccante del Cagliari e della Nazionale Leonardo Pavoletti, l’ex attaccante di L.R Vicenza, Udinese e Sampdoria Nicola Zanone. Calciatori che saranno affiancati da professionisti del settore come i giornalisti e mediatori dell’incontro Enrico Salvadori e Marco Bernardini, Tiberio Fossi e Jacopo Simoncini di Football Data ed il mental coach Eugenio Vassalli. A seguire vi saranno appuntamenti sulla medicina e salute con “Cannabis: gioie e dolori” a cura della Farmacia Farneti in programma per il 18 luglio mentre il 22 luglio i Bagni Lido si “tingeranno di giallo” con la presentazione del libro “Chiedi alla Notte” di Antonella Boralevi. Il 18 agosto, invece, spazio alla musica con “Non sono solo canzonette” con il maggior esperto e critico musicale italiano Dario Salvatori che insieme a Mauro Gliori presenteranno il libro “Sanremo una storia tutta italiana”, svelando alcuni segreti e retroscena del Festival della canzone italiana. “Se fossi neutrale direi quanta roba fanno ai Lido! – sorride Riccardo Ganni, storico gestore dello stabilimento – questi tipi di appuntamenti ci mancavano, vista l’assenza di Cristiano al talk show calcistico cercheremo di trovare qualche bandiera livornese. Potrebbe essere David Balleri che avrò il piacere di chiamare e sentire se sarà in grado di venire. Portare Vittorio Sgarbi ai Bagni Lido, poi, è praticamente un sogno”. Sì perché saranno previsti altri due incontri (confermati ma con data da definire) nel quale interverranno appunto il celebre critico d’arte e Paolo Brosio in “La Madonna nei secoli: viaggi tra i dipinti più belli”. Tra i talk in programma anche quello tutto labronico “Tre livornesi terribili”. Protagonisti Massimiliano Allegri, Cristiano Lucarelli (qui sarà presente) e Paolo Ruffini. “Abbiamo buttato giù un programma con i fiocchi frutto di mesi e mesi di lavoro e stiamo già pensando al prossimo anno dove sicuramente faremo ancora meglio – ha detto il direttore Nicola Ganni – il nostro primo Lidofestival sta procedendo nella giusta direzione. Ricordo martedì 2 luglio ci sarà il cinema sotto le stelle a misura di bambino dove proietteremo il film Oceania”. I talk show dei Bagni Lido saranno per tutti completamente gratuiti.
Tutto questo è stato possibile soprattutto grazie alla collaborazione dei tre sponsor: MC Donald, Conad e Farmacia Farneti. Per qualsiasi informazione o chiarimento i clienti dei Lido possono sempre rimanere in contatto tramite il nuovo sito internet www.bagnilidolivorno.com o tramite le pagine Facebook e Instagram (Bagni Lido Livorno).

Riproduzione riservata ©

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.