Cerca nel quotidiano:


Bandiere a lutto in Comune e Provincia per la Giornata in memoria delle vittime del Covid

Giovedì 18 marzo bandiere a lutto in Comune e Provincia per la Giornata in memoria delle vittime del Covid

Giovedì 18 Marzo 2021 — 12:59

Mediagallery

La presidente della Provincia, Marida Bessi: "Ci stringiamo con affetto ai familiari dei nostri concittadini e delle oltre centomila vittime del Covid in Italia, ricordando congiunti, amici, colleghi e tutte le persone che purtroppo se ne sono andate in solitudine"

Giovedì 18 marzo bandiere a lutto in Provincia per la Giornata in memoria delle vittime del Covid. Secondo i dati dell’ultimo aggiornamento della Protezione civile del 17 marzo 2021, nel territorio della Provincia di Livorno si contano 348 persone morte per il coronavirus.
“Questo anno trascorso ci ha segnato profondamente – ha detto la presidente della Provincia di Livorno, Marida Bessi (in foto) – cambiando drammaticamente le nostre vite. Ci stringiamo con affetto ai familiari dei nostri concittadini e delle oltre centomila

Maria Ida Bessi presidente Provincia foto Simone Lanari

Maria Ida Bessi presidente Provincia foto Simone Lanari

vittime del Covid in Italia, ricordando congiunti, amici, colleghi e tutte le persone che purtroppo se ne sono andate in solitudine. Vorrei ringraziare ancora una volta tutto il personale sanitario che ha retto il peso della pandemia con abnegazione e spirito di servizio, le associazioni di volontariato che, in vari modi, continuano ad assistere le persone, le forze dell’ordine e tutti coloro che sono impegnati nell’affrontare e contrastare i difficili e dolorosi effetti della pandemia”.

Bandiere a mezz’asta anche in Comune – Il sindaco Luca Salvetti giovedì 18 marzo, alle 11, ha osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime del Covid-19. L’evento si è tenuto sul balcone di Palazzo Comunale, con le bandiere a mezz’asta e due agenti della Polizia Municipale ai lati del Sindaco che indossava la fascia tricolore. Il Senato ha approvato la legge che istituisce la Giornata nazionale in ricordo delle vittime del Covid che si celebrerà ogni 18 marzo, il giorno del 2020 in cui, a Bergamo, i camion dell’esercito portarono via centinaia di bare con morti destinati alla cremazione fuori città. Un’immagine rimasta un simbolo di quella tragedia. La legge prevede un minuto di silenzio nazionale.

Riproduzione riservata ©