Cerca nel quotidiano:


Bar della tribuna, danni e scritta offensiva con il liquore

Prima, con un estintore, hanno tentato di entrare in biglietteria poi il raid all'interno del bar: bottiglie rovesciate, scritta offensiva e un cappio con il liquore. Indagano i carabinieri

Domenica 8 Maggio 2022 — 12:01

Mediagallery

Ad accorgersene sabato 7 maggio, intorno alle 7, è stato Pasquale il magazziniere. “Si era recato allo stadio per preparare la trasferta della squadra a Figline di domenica 8 maggio quando ha trovato la luce accesa in un corridoio e mi ha subito chiamato. Francamente non so cosa pensare”. A parlare a QuiLivorno.it è Luigi Iuliano, responsabile dei bar dello stadio Armando Picchi, commentando quanto accaduto al bar lato tribuna dove nella notte tra il 6 e 7 maggio ignoti si sono introdotti vandalizzando la struttura. “Prima di entrare nel bar – spiega Iuliano – hanno provato con un estintore, trovato davanti alla porta, ad entrare nei locali della biglietteria. Danni alla porta ma non sono entrati”. Dopodiché si sono diretti al bar e una volta dentro dopo aver forzato la saracinesca hanno, come si vede dalle foto, rovesciato tutte le bottiglie alla ricerca forse di soldi, che però non c’erano, oppure con l’intento di vandalizzare il bar. Oltre a decine di bottiglie rovesciate, infatti, chi si è introdotto ha scritto con il liquore “Livorno m” sul pavimento e sempre con il liquore ha disegnato un cappio. Iuliano ha sporto denuncia a carabinieri.

Riproduzione riservata ©