Cerca nel quotidiano:


Baracchino è il neo presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani

Ecco il nuovo consiglio direttivo: Andrea Baracchino (presidente), Giovanni Colombo (vice-presidente), Guido Lardani (tesoriere), Luca Moro (segretario sindacale), Antonino Villani (segretario culturale), Michele Marzi (segretario generale). I consiglieri: Fabio Ferretti, Andrea Groppi, Andrea Pannocchia, Alessandro Tilli, Stefano Rosini, Eleonora Cantini, Marco Teodori, Clio Salvaderi, Barbara Del Rosso, Riccardo Ciaponi

Mercoledì 27 Aprile 2022 — 17:27

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Il progetto del nuovo consiglio direttivo è anche quello di rivolgersi all'esterno proponendo momenti culturali e di riflessione partendo dal ruolo centrale della professione odontoiatrica anche e soprattutto da un punto di vista formativo e deontologico

Dopo oltre 30 anni nel ruolo di consigliere, il dottor Andrea Baracchino ha deciso che fosse il momento di provare a dare ancora qualcosa in più alla sua professione di odontoiatra portando la sua esperienza professionale anche fuori dal riunito, accettando di sedersi così sulla poltrona più importante dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI) della provincia di Livorno.
Baracchino, eletto lo scorso 18 marzo insieme al nuovo consiglio direttivo, è pronto per portare avanti tradizione e innovazione, un connubio che tenga ben presente i solidi principi di una professione sempre in via di evoluzione ma ben radicata a tradizioni e a valori inestimabili di cui, lo stesso dottor Baracchino in primis, si farà portavoce e portabandiera supportato da tutto lo staff a sua disposizione. Un mix di senatori della vecchia guardia e giovani odontoiatri pronti a dare nuova linfa al consiglio provinciale.
“L’Andi di Livorno è sempre stato molto coeso – spiega il successore del dottor Giovanni Colombo, Andrea Baracchino, intervistato da QuiLivorno.it – La mia vision seguirà i binari ben tracciati anche da altri presidenti e colleghi toscani con cui ho già iniziato a relazionarmi per portare in porto gli obiettivi prefissati. Quali? Sicuramente la crescita dei giovani colleghi da poter far inserire in maniera naturale in ambito professionale negli studi coinvolgendoli nei periodi formativi per favorire il loro ingresso nel mondo dell’odontoiatria. Sempre a loro sarà rivolto un progetto che è quello di creare un Andi-Giovani, già presente in altre province italiane, coinvolgendo anche i giovani studenti in iniziative culturali promosse da Andi”.
Il progetto del nuovo consiglio direttivo è anche quello di rivolgersi all’esterno proponendo momenti culturali e di riflessione partendo dal ruolo centrale della professione odontoiatrica anche e soprattutto da un punto di vista formativo e deontologico.
“Obiettivo poi fondamentale – conclude il neo presidente Baracchino – è quello, tramite la formazione continua e le nuove leve da inserire negli studi in maniera consapevole e professionale, di non cedere il passo a società di mezzi ma a liberi professionisti consapevoli e ben formati che possano instaurare rapporti di fiducia reciproca e ben radicata con i pazienti. Tra le altre cose che questo nuovo consiglio si propone di perseguire c’è sicuramente la parte culturale per me e per i miei collaboratori davvero predominante e fondamentale per tutti gli associati, in quanto toccherà da vicino e riguarderà anche gli obblighi lavorativi e quelli assicurativi. Ci sono, poi, argomenti attuali di grande interesse che verranno sicuramente affrontati e discussi, come ad esempio quello delle convenzioni”.
Il nuovo consiglio direttivo: Andrea Baracchino (presidente), Giovanni Colombo (vice-presidente), Guido Lardani (tesoriere), Luca Moro (segretario sindacale), Antonino Villani (segretario culturale), Michele Marzi (segretario generale).
I consiglieri eletti: Fabio Ferretti, Andrea Groppi, Andrea Pannocchia, Alessandro Tilli, Stefano Rosini, Eleonora Cantini, Marco Teodori, Clio Salvaderi, Barbara Del Rosso, Riccardo Ciaponi.

Riproduzione riservata ©