Cerca nel quotidiano:


Lega la bici all’uscita d’emergenza: rimossa

Venerdì 30 Settembre 2016 — 17:37

Mediagallery

Intervento da parte della polizia municipale la mattina di venerdì 30 settembre intorno alle 10 a causa di una bicicletta legata con una “super-catena” al cancello dell’uscita di sicurezza di un ufficio del Comune in via delle Acciughe nel quartiere de “La Venezia”.
A segnalare il caso al comando dei vigili urbani è stato uno dei dipendenti comunali il quale ha notato il parcheggio a dir poco “fantasioso” grazie al quale la bicicletta era ben assicurata contro ladri e malintenzionati grazie a una catena considerata “top” nella gamma sicurezza, legata alla cancellata di ferro battuto messa a protezione dell’uscita di sicurezza apribile con il maniglione anti-panico.
La catena è stata prontamente e necessariamente rimossa con delle grandi tronchese dalla ditta appositamente chiamata per la rimozione. La bicicletta adesso è a disposizione della ditta intervenuta in attesa che si palesi il proprietario che, in quel caso, sarà dunque sanzionato per l’irregolarità compiuta.
“Non vogliamo pensare se fosse scoppiato un incendio – commentano dal Comando della Municipale -sarebbe stato impossibile rimuovere il velocipede e sarebbe davvero diventato un problema per i dipendenti”.

Riproduzione riservata ©

16 commenti

 
  1. # Alla Frutta

    Menomale che le notizie “serie” sono queste. Significa che a Livorno si sta ancora bene. Redazione cambiate il sistema di “non sono un robot” che è antipatico, credo sia più importante della bici legata a un palo..

  2. # Aldo Renzullu

    Esistono degli appositi cartelli che segnalano il divieto di sosta per la presenza di una uscita di emergenza. Ma siamo a Livorno, ignoranza e prepotenza sono ammessi anche nei vigili urbani.

    Io fossi il proprietario della bici farei denuncia per danneggiamento, non è così scontato che perda.

    1. # Troppabiada

      Penso che una persona civile debba parcheggiare la bicicletta come ogni altro mezzo,in maniera corretta. Quindi se vuole la puo’ incatenare solo alla porta di casa sua!!!

  3. # velocirottamator

    In Via dell’Artigianato, davanti alla concessionaria VW ce n’è una (o quello che resta) legata a un palo da mesi, a 300m dal centro operativo dei Vigili Urbani e dalla sede dell’AMPS. Certo era meglio se gliela lasciava davanti alla porta, allora se ne sarebbero accorti!

    1. # velociraptor

      Non ci posso credere … l’hanno levata!!!! Come sta il papa?

  4. # cristina

    con tutto quello che ci sarebbe da fare, mi sembrava giusto impiegare 3 persone, per òla rimozione di una bici…..boh!!

    1. # FOX

      Tante volte scappasse…

  5. # morgiano

    noto con dispiacere che i vv.uu. si rendono conto delle infrazione dei santi laici ciclopedisti, solo quando bloccano l’ingresso dell’ufficio istruzione di via delle acciughe (non è una uscita di sicurezza è solo un ingresso). Ma chiudono gli occhi e tutti gli altri orifizi, quando passano con il rosso, vanno in contromano (via Roma per tutte), tagliano la strada, messaggiano a tutto spiano guidando con una mano ecc. si vede che ritengono più pericoloso un divieto di sosta …

    1. # ema

      Tutto vero,però andando in bicicletta ed osservandomi intorno,vedo che almeno il 50% dei conducenti automezzi,è intento a spippolare sul telefonino

      1. # Rob

        Pero? Perché però se state dicendo la stessa cosa?

  6. # tuttiboni

    La città è piena di “resti” di bici abbandonate che nessuno rimuove…

  7. # Libero

    Questo è quello che si può definire, avere il massimo dell’intelligenza!

    1. # Amaranto67

      Un livornese?

  8. # .

    In via terreni è impossibile camminare sul marciapiede biciclette ammassate l una sull’altrada impedire il passaggio pedonale per non parlare delle auto parcheggiate sul marciapiede nonostante il divieto di sosta. Nessuno è mai intervenuto anche dopo le segnalazioni ed è impossibile non notarlo

  9. # Alberto

    PUCCIARELLI & C.
    ma cosa vi impedisce di fare un sacco di contravvenzioni a tutti quelli che guidano sempre con il telefonino ?
    – Pericolo per tutti
    – Contro il codice stradale
    – e menefreghismo assoluto delle leggi

    C’è da domandarsi: ma prima dell’avvento dei cellulari, ma come facevano ??????????