Cerca nel quotidiano:


#Cambiogesto, distribuiti 3500 posacenere tascabili contro l’abbandono dei mozziconi

#Cambiogesto è il claim della campagna di sensibilizzazione che, dal 14 agosto al 5 settembre 2020, ha coinvolto la città Livorno con l’obiettivo di proteggere l’ambiente dalla dispersione dei mozziconi di sigaretta

Giovedì 10 Settembre 2020 — 16:05

Mediagallery

La campagna #Cambiogesto fa leva sul senso di responsabilità individuale, incoraggiando l’adozione di comportamenti virtuosi e sostenibili per l’ambiente

#Cambiogesto è il claim della campagna di sensibilizzazione che, dal 14 agosto al 5 settembre 2020, ha coinvolto la città Livorno con l’obiettivo di proteggere l’ambiente dalla dispersione dei mozziconi di sigaretta.
Con il Patrocinio del Comune di Livorno, la campagna è promossa e finanziata da Philip Morris Italia con il supporto tecnico e scientifico di E.R.I.C.A., società cooperativa leader nella comunicazione e progettazione ambientale in Italia, e con RotarAct, movimento giovanile di Rotary Club, una delle maggiori associazioni di servizio umanitario presente in Italia dal 1923.
L’iniziativa si propone di stimolare una presa di coscienza collettiva rispetto a un problema troppo spesso sottovalutato. Ogni anno infatti circa 800.000 tonnellate di mozziconi di sigaretta vengono dispersi nell’ambiente in tutto il mondo: piccoli rifiuti che, se non gestiti correttamente, possono inquinare l’ecosistema marino e terrestre. “Il mozzicone di sigaretta – dichiara Giovanna Cepparello – Assessora all’Ambiente del Comune di Livorno – deve essere necessariamente gettato come rifiuto indifferenziato perché costituito in prevalenza da materiali non biodegradabili. Tra l’altro questa tipologia di rifiuto non deve finire nemmeno nei lavandini o nei wc, come invece troppo spesso ancora avviene, perché inquina la rete fognaria e l’accumulo ne può addirittura provocare l’ostruzione. Abbiamo aderito alla campagna #Cambiogesto – conclude Cepparello – proprio perché in linea con la nostra recente campagna a favore del decoro urbano “Sei ganzo se…” realizzata con Aaamps ed inserita all’interno del macro-progetto di comunicazione Circle rivolto alla cittadinanza. Il contributo anche di numerosi volontari testimonia, ancora una volta, la vivacità del nostro sistema di aggregazione sociale a vantaggio della collettività e delle bellezze della nostra città”.
“Abbiamo deciso di aderire a questa bellissima campagna in primis per il grande rispetto e attaccamento che tutti noi del Rotaract Club Livorno nutriamo verso l’ambiente – ha dichiarato la presidente del Rotaract Club Livorno, Sharon Borghetto, che prosegue – Non è stato difficile decidere di aderire a questa nobile campagna volta a sensibilizzare e a migliorare le abitudini di tutti noi concittadini livornesi, che da sempre portiamo grande rispetto per l’ambiente. Siamo onorati di essere stati contattati e di poter collaborare con un team cosi affiatato come quello che compone il progetto #Cambiagesto”.

La campagna #Cambiogesto fa leva sul senso di responsabilità individuale, incoraggiando l’adozione di comportamenti virtuosi e sostenibili per l’ambiente. Oltre ai materiali informativi che sono stati distribuiti presso le rivendite di tabacchi, il corretto smaltimento dei mozziconi è stato reso possibile grazie alla distribuzione di oltre 3.500 posacenere tascabili in materiale riciclabile, oltre alla presenza di più di 10 grandi posacenere messi a disposizione per evitare che i mozziconi vengano gettati a terra.

“La prevenzione dell’inquinamento da mozziconi è parte integrante della nostra strategia di sostenibilità – ha commentato Michele Samoggia, responsabile comunicazione e sostenibilità di Philip Morris Italia, che ha aggiunto – È un problema che necessita di soluzioni efficaci e dell’impegno da parte di tutti gli attori sociali coinvolti. Per questo ci tengo a ringraziare il Comune di Livorno, il Rotaract Club di Livorno, le tante tabaccherie, i commercianti e le persone che hanno aderito con entusiasmo a questa campagna che vogliamo sia di tutti”.

Riproduzione riservata ©