Cerca nel quotidiano:


Carabinieri, il saluto del colonnello Magro: “Porterò Livorno nel cuore”

Il saluto del comandante: "Questa città mi ha accolto come un figlio. Sarà per me sempre un caro ricordo"

sabato 07 Settembre 2019 12:09

Mediagallery

Tre anni di servizio, tre anni al comando di Livorno e delle compagnie della provincia. Una provincia “complicata” per tanti versi, ma che ha saputo regalare tante gioie e soddisfazioni personali a chi ha gettato l’anima nel suo lavoro. E’ il caso del comandante provinciale dei carabinieri di Livorno, il colonnello Alessandro Magro, che da lunedì 9 settembre lascerà il testimone al collega Massimiliano Sole per andare a comandare la scuola carabinieri di Reggio Calabria. “Era il 3 ottobre del 2016 quando ho messo piede qui a Livorno, una città che mi ha accolto come un figlio e che mi porterò per sempre nel cuore”,  ha detto il colonnello alla stampa intervenuta per un saluto e un “in bocca al lupo”.
“Andrò a fare formazione, un’opportunità per chi come me crede nel ruolo fondamentale del formare giovani carabinieri. In questi anni – prosegue Magro – abbiamo combattuto sia i grandi criminali ma soprattutto ci siamo dedicati alla piccola criminalità, quella che tocca da vicino il cittadino. Abbiamo aiutato tante persone che abbiamo ascoltato in primis e aiutato in seconda istanza. Sono convinto nel ruolo sempre più pro-attivo da parte delle istituzioni e dei cittadini che facendo rete risolvono ancora di più le situazioni più complicate. Negli ultimi mesi si è abbassata anche la percentuale relativa ai reati predatori. E di un’altra cosa sono fiero: di aver aumentato i controlli anti-droga davanti alle scuole con le nostre pattuglie sia in borghese che in uniforme. Controlli che proseguiranno anche adesso con il nuovo comando e in queste prime settimane di inizio anno scolastico”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.