Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Carabinieri, il tenente colonnello Ago saluta Livorno

Lunedì 12 Settembre 2022 — 19:13

Dopo 22 anni dedicati alle indagini ed alla polizia giudiziaria, da lunedì 12 settembre il Armando Ago assumerà l’incarico di insegnante aggiunto della cattedra di “Tecniche Investigative” presso la Scuola Marescialli di Firenze

Il Tenente Colonnello Armando Ago lascia l’incarico di comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Livorno. Giunto nel settembre di cinque anni fa, il Ten. Col. Ago ha coordinato le più articolate indagini svolte dal dipendente Nucleo Investigativo: dall’operazione “Raggio di Sole”, in direzione di un’associazione per delinquere finalizzata ai furti di pannelli solari del novembre 2017, alla più recente “Arcanum” nei confronti del sodalizio dedito al racket delle estorsioni nei confronti dei locali di intrattenimento, senza dimenticare il sequestro nel porto di Livorno di oltre 3.300 kg di cocaina nel febbraio 2020 e l’indagine “Geppo”, conclusa ad aprile 2021, nei confronti di proiezioni locali della ‘ndrangheta. Attività d’indagini, in diversificati ambiti criminali, che hanno sempre risposto alle esigenze di sicurezza del territorio, quali le operazioni che hanno disarticolato gruppi criminali dediti ai reati contro il patrimonio che, in passato, hanno destato allarme sociale.

Ago ha coordinato anche il lavoro del dipendente Nucleo Informativo, devoluto alla delicata attività informativa in materia di eversione e terrorismo ma anche anti-mafia, partecipando all’apposito “Gruppo Interforze” istituito presso la Prefettura.

Il Ten. Col. Ago, però, ha partecipato, in rappresentanza del Comando Provinciale dei Carabinieri, ai gruppi inter-istituzionali che si sono occupati delle problematiche di sicurezza urbana della provincia ed in particolare della città di Livorno. Un’esperienza che ha confermato come la piena e fattiva collaborazione tra le Istituzioni sia sempre vincente.

È stato, infine, l’interfaccia del Comando Provinciale con la stampa: un compito svolto non tanto per portare all’attenzione dell’opinione pubblica i lusinghieri risultati conseguiti nel contrasto ad ogni forma di criminalità ma soprattutto per testimoniare che l’Arma è sempre presente al fianco dei cittadini.

Dopo 22 anni dedicati alle indagini ed alla polizia giudiziaria, da lunedì 12 settembre il Armando Ago assumerà l’incarico di insegnante aggiunto della cattedra di “Tecniche Investigative” presso la Scuola Marescialli di Firenze.

Condividi:

Riproduzione riservata ©