Cerca nel quotidiano:


Castiglioncello, riqualificazione di Castello Pasquini: al via il secondo lotto

Dopo il primo lotto eseguito tra il 2019 e il 2020 anche il secondo lotto è stato affidato alla ditta Toscana Antonio Lauria per un importo contrattuale di 310.637,49 euro oltre iva

Giovedì 17 Febbraio 2022 — 15:53

Mediagallery

Di proprietà della famiglia Pasquini (ultimi proprietari privati), il  fu acquistato negli anni ottanta dal Comune di Rosignano Marittimo, che lo ha trasformato in un centro culturale destinato ad ospitare gli eventi culturali

Inizieranno a marzo i lavori di riqualificazione di Castello Pasquini a Castiglioncello. Dopo il primo lotto eseguito tra il 2019 e il 2020 anche il secondo lotto è stato affidato alla ditta Toscana Antonio Lauria per un importo contrattuale di 310.637,49 euro oltre iva.

I lavori riguardano la manutenzione straordinaria, il risanamento conservativo di alcune parti dell’edificio a cui si aggiunge un complesso di opere di manutenzione architettonica con il rifacimento dell’intera copertura di 880 metri quadrati. La direzione dei lavori sarà fatta direttamente dalla U.O. Progettazione del Comune di Rosignano.

Circondato da pini e  lecci  secolari, decorato all’interno in stile Coppedè, con fregi in parte di natura araldica, il Castello  domina il centro di Castiglioncello. Di proprietà della famiglia Pasquini (ultimi proprietari privati), il  fu acquistato negli anni ottanta dal Comune di Rosignano Marittimo, che lo ha trasformato in un centro culturale destinato ad ospitare gli eventi culturali.

La ditta Antonio Lauria ha una notevole esperienza in lavori di recupero e restauro di edifici storici in Toscana e in tutta Italia. Tra i tanti ha eseguito lavori nella sede della Normale di Pisa e si è occupata del restauro conservativo della Torre di Calafuria.

Riproduzione riservata ©