Cerca nel quotidiano:


Cerca un messaggio Aces Italia e Unicoop Tirreno, accordo sull’educazione alimentare

Martedì 21 Dicembre 2021 — 12:22

Mediagallery

Un protocollo di intesa per promuovere un corretto stile di vita e una sana educazione alimentare. E’ stato siglato a Vignale Riotorto (LI) presso la sede di Unicoop Tirreno tra Aces Italia e la cooperativa di consumatori, coinvolgendo anche i rappresentanti delle amministrazioni comunali della costa toscana.

Presenti alla firma il Presidente Aces Italia Vincenzo Lupattelli, il Consigliere e Delegato Aces Italia Enrico Cimaschi; per Unicoop Tirreno il Presidente Marco Lami e il Vice Presidente Massimo Favilli; l’assessore del Comune di Castagneto Carducci Cristiano Pullini (in rappresentanza della Comunità Europea dello Sport Costa degli Etruschi Sport 2022), l’assessore del Comune di Follonica Alessandro Ricciuti (in rappresentanza della Comunità Europea dello Sport 2023 Maremma Toscana Area Nord Sport 2023) e il coordinatore delle due comunità Stefano Ridi.

Si tratta di una collaborazione che testimonia il desiderio di creare valore aggiunto nelle attività che verranno svolte dai Comuni d’Italia nella vita sportiva di tutti i giorni.

I presidenti Marco Lami e Vincenzo Lupattelli affermano: “L’accordo tra Unicoop Tirreno e Aces Italia ha una valenza importante perché, agli obiettivi di promozione delle attività e della cultura sportiva, aggiunge i progetti di educazione al consumo consapevole, dei corretti stili di vita e dell’educazione alimentare”.

Sin dalla sua fondazione, nel 1999, ACES Europe ha l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani, i disabili. ACES Europe cerca anche di stimolare l’iniziativa privata e pubblica a sostegno dello sport, non solo dal punto di vista professionale, ma come strumento di coesione sociale e di miglioramento della salute e della qualità della vita dei cittadini.

Da trenta anni Unicoop Tirreno organizza appuntamenti, corsi e giornate di formazione che coinvolgono centinaia di scuole, famiglie, studenti e cittadini in Toscana, Lazio e Umbria sull’educazione al consumo consapevole, la corretta alimentazione, la conoscenza dei prodotti e la promozione di un sano stile di vita.

Riproduzione riservata ©