Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Collesalvetti, il bilancio del primo anno di Porta a Porta e le novità sul Centro di Raccolta

Giovedì 15 Dicembre 2022 — 16:45

L'assessore Crespolini: "Abbiamo incrementato la raccolta differenziata passando dal 38% di settembre 2021 al 76,3% medio nel periodo febbraio - ottobre 2022 (+38%)". Iniziati i lavori che porteranno alla riapertura del centro di raccolta a partire dal mese di febbraio 2023

È un bilancio più che positivo quello tracciato dal Comune di Collesalvetti e da Rea Spa ad un anno dall’avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta. Un servizio che abbraccia un territorio di circa 108 km² e che riguarda le principali frazioni merceologiche (Organico, Carta/Cartone, MML – Multimateriale Leggero, Vetro, RUR – Rifiuto Urbano Residuo), con calendari specifici sia per le abitazioni che per le attività. “Il primo dato interessante – ha spiegato l’Assessore all’Ambiente Andrea Crespolini – riguarda la qualità della raccolta. Dall’analisi merceologica, ovvero quella che mette in evidenza la presenza di frazioni estranee che potrebbero inficiare sul recupero del materiale e che comportano maggiori oneri di selezione, la percentuale di rifiuto conferito erroneamente negli imballaggi in multimateriale leggero (plastica e metalli) è del 10,84%, ben al di sotto della soglia minima prevista (22%). Abbiamo incrementato la raccolta differenziata passando dal 38% di settembre 2021 al 76,3% medio nel periodo febbraio – ottobre 2022 (+38%); il rifiuto urbano residuo rispetto al 2021 ha fatto registrare un meno 74%, con una produzione di rifiuto pro capite mensile che è passata da 75 kg a 47 kg (-37%)”.
“Nel corso del 2022 – ha sottolineato l’Amministratore Unico Marco Giunti – Rea Spa ha esteso la raccolta porta a porta ad altri quattro comuni, con un imponente sforzo dal punto di vista delle risorse umane ed economiche. Ad oggi, nel Comune di Collesalvetti ci sono 28 operatori e circa 20 mezzi che, giornalmente, si spostano sul territorio per garantire il regolare svolgimento del servizio. Ci auguriamo di consolidare i risultati ottenuti, di garantire un servizio migliore ai cittadini con la riapertura del centro di raccolta di Via Napoli ed efficientare il servizio con la nuova area tecnica di trasbordo”. Le novità più importanti riguardano, infine, il centro di raccolta: lo scorso 9 novembre è stato aggiudicato l’affidamento ed effettuata la comunicazione di esecuzione anticipata per la realizzazione della nuova sede d’appello; il 5 dicembre sono ufficialmente iniziati i lavori che porteranno alla riapertura del centro di raccolta a partire dal mese di febbraio”. I cittadini, comunque, in attesa della completa riapertura dell’area, possono già conferire potature, sfalci e olio vegetale esausto; inoltre, è stato potenziato il servizio di Eco-mobile che, il sabato, staziona presso il Centro di Raccolta di Via Napoli. “Quella del porta a porta – ha concluso il Sindaco Adelio Antolini – era una sfida importante. I risultati sono evidenti e non costituiscono un punto di arrivo ma, uno stimolo a fare ancora di più. L’obiettivo è quello di migliorare ulteriormente la qualità della raccolta e limitare gli abbandoni che, seppur diminuiti in modo consistente, interessano ancora alcune zone del territorio”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©