Cerca nel quotidiano:


Collinaia, intitolato il parco alle “Vittime dell’Alluvione”

Il sindaco Salvetti ha scoperto la targa davanti ai tanti volontari che in quei giorni si dettero da fare per ricostruire il quartiere

lunedì 16 Settembre 2019 07:55

Con l’inaugurazione del parco di via Guelfi, a Collinaia, intitolato alle Vittime dell’Alluvione domenica 15 settembre si sono concluse le iniziative di “Livorno SiCura”, la settimana della Memoria e della consapevolezza organizzata da Comune di Livorno, Comitato Alluvionati Livornesi (CAL) e Brigate di Solidarietà Attiva (BSA) per ricordare le tragiche conseguenze dell’alluvione che colpì la città nella notte tra il 9 e il 10 settembre 2017, e per sottolineare l’importanza di un efficiente sistema di protezione civile diffusa.
L’area verde, riqualificata e restituita alla città grazie all’impegno dei volontari, è stata intitolata alle “Vittime dell’alluvione del 10 settembre 2017”. Nel tardo pomeriggio di domenica 15 settembre si è svolta un’assemblea pubblica di presentazione del Parco: un’occasione di incontro, “due anni dopo”, tra i cittadini alluvionati e i tanti volontari di ogni età che in quei tragici giorni hanno affiancato le popolazioni colpite nell’opera di pulizia e ricostruzione. Alle 18.30 il sindaco Salvetti ha ufficialmente inaugurato il parco.
A seguire non sono mancati spettacoli e concerti con Hanguitar Project, Giovanni Bondi, Esperanto GipsyFolk Band e altri musicisti livornesi che si sono volontariamente resi disponibili per la serata.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.