Cerca nel quotidiano:


6 Bandiere Blu anche per il 2020

Tra gli spot che hanno guadagnato l'ambito riconoscimento troviamo: Cala del Miramare, Rogiolo, Sale/Roma (nella foto), Tre Ponti, Rex e Cala Quercianella

Giovedì 14 Maggio 2020 — 17:04

Mediagallery

L'assessore Garufo: "Ci auguriamo che per i titolari di tutti gli stabilimenti balneari livornesi questo riconoscimento possa costituire una motivazione in più per aprire"

Una conferma per niente scontata e che riempie di orgoglio. Sono sei, come per il 2019, le Bandiere Blu affidate ad altrettante spiagge/calette e spot marittimi della nostra città (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare l’elenco di tutte le spiagge italiane insignite dell’ambito riconoscimento). Per Livorno si tratta di: Cala del Miramare, Rogiolo, Sale/Roma (nella foto), Tre Ponti, Rex e Cala Quercianella.
Grande soddisfazione per questa conferma è stata espressa dal sindaco Luca Salvetti, dall’assessore al turismo Rocco Garufo, dall’assessora all’ambiente Giovanna Cepparello e dall’assessora al demanio Viola Ferroni. Il riconoscimento, rilasciato dalla Foundation for Environmental Education, viene assegnato ogni anno a quelle località di mare che rappresentano l’eccellenza in termini di qualità delle acque di balneazione, pulizia delle spiagge, qualità dei servizi, misure di sicurezza per i bagnanti, adeguata cartellonistica informativa sull’ecosistema e sulle modalità di fruizione della spiaggia, iniziative di educazione ambientale. I criteri e i parametri utilizzati dalla FEE sono molto selettivi, e quindi per le amministrazioni comunali riuscire a mantenere la Bandiera Blu comporta un sempre maggiore impegno nella tutela dell’ambiente e del territorio e nel livello dell’offerta turistica. “Come Amministrazione comunale – dichiara l’assessore Garufo – ci auguriamo che per i titolari di tutti gli stabilimenti balneari livornesi questo riconoscimento possa costituire una motivazione in più per aprire, malgrado le enormi difficoltà e le pesanti restrizioni imposte dalla situazione sanitaria”. “Per quanto riguarda le acque di balneazione – dichiara l’assessora Cepparello – stiamo lavorando per migliorarne la qualità su tutto il territorio, in collaborazione con ASA e Genio Civile, sfruttando le opportunità che ci offrono i lavori di messa in sicurezza del post-alluvione”.

Andando in provincia ne troviamo ancora. Ecco dove: Rosignano Marittima – Castiglioncello, Vada; Cecina – Le Gorette; Marina di Cecina Bibbona – Marina di Bibbona Centro Sud; Castagneto Carducci – Marina di Castagneto Carducci; San Vincenzo – Rimigliano, Principessa, Spiaggia della Conchiglia; Piombino – Parco Naturale della Sterpaia e infine all’Isola d’Elba Marciana Marina – La Fenicia.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.