Cerca nel quotidiano:


Contrabbando amministrativo, sequestrata una barca

I finanzieri hanno sanzionato il proprietario dell'imbarcazione da diporto con un'ammenda che va da 5mila a 50mila euro

giovedì 08 novembre 2018 11:21

Mediagallery

I finanzieri della Stazione Navale, nel corso di un controllo di polizia economico–finanziaria, in materia doganale, hanno sequestrato per contrabbando amministrativo un’imbarcazione da diporto extra Unione Europea, ormeggiata nel porto Mediceo.
Gli accertamenti delle Fiamme Gialle hanno dimostrato che l’imbarcazione (nella foto in pagina fornita dalla guardia di finanza), battente bandiera delle Isole Marshall, ha stazionato nelle acque comunitarie per un periodo superiore ai 18 mesi, oltre il quale come stabilisce la normativa doganale dell’Unione Europea, il proprietario di nazionalità australiana, avrebbe dovuto formalizzare l’importazione nel territorio comunitario con il pagamento dell’Iva dovuta. I militari, constatato l’ammontare dei tributi evasi per un importo di 12.100 euro, hanno provveduto a sanzionare il proprietario con un verbale che va da 5.000 a 50.000 euro, sottoponendo a sequestro cautelare per contrabbando amministrativo l’imbarcazione interessata.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # 0586

    ottimi controlli delle Fiamme Gialle capitanate dal Comandante De Pierno

  2. # Stefano

    Bravi 👏👏👏

  3. # Mauro

    Ben fatto. Complimenti alla GdF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive