Cerca nel quotidiano:


Contributi a tre società sportive colpite dall’alluvione

La Lega regionale toscana delle Cooperative e Mutue ha promosso una raccolta fondi che ha contribuito al rialzo di Carli Salviano, AG Livornese e Accademia della Scherma

Martedì 27 Marzo 2018 — 17:10

di Federico Bacci

Mediagallery

Accademia della Scherma, A. G. Livornese e Polisportiva P. Carli Salviano Calcio sono tre importanti realtà dello sport livornese colpite duramente dall’alluvione del settembre 2017. A sei mesi di distanza queste associazioni sono state in grado di risollevarsi anche grazie all’aiuto economico di Legacoop Toscana, i cui interventi sono stati presentati nella mattina del 27 marzo negli edifici comunali. Grazie alla collaborazione del Comune sono state individuate queste tre società, particolarmente danneggiate, su cui incentrare il primo intervento di solidarietà. “La catena solidale non si è ancora fermata – ha dichiarato la vicesindaco Stella Sorgente – e questa è la cosa più importante. Vogliamo ringraziare in particolare Legacoop, poiché è venuta in nostro aiuto in un settore. lo sport, che è davvero importante e vivo nella nostra città”. “Subito abbiamo accolto questa opportunità – ha commentato l’assessore allo sport Andrea Morini – che ben si inserisce nella totale risposta solidale della città. Mi unisco ovviamente anch’io ai ringraziamenti: la catena non si è mai interrotta”. Nello specifico, sono state acquisite attrezzature per il volteggio per l’A. G. Livornese; completi da calcio, una nuova biglietteria e il rifacimento dell’impianto elettrico per il Carli Salviano; ripristino di locali e attrezzature con rifacimento del parquet e sabbiature delle pedane per l’Accademia della Scherma. Un lavoro quest’ultimo che, a fronte dell’ultimo intervento che prevede la messa a nuovo dell’area antistante all’Accademia della Scherma (di proprietà del Comune), raggiunge circa 40.000 euro.  Adriano Tramonti, presidente del Carli Salviano; Jennyfer Cerrai, presidente dell’Accademia della Scherma; Valentina Ricci, istruttore federale dell’A. G. Livornese hanno ringraziato in prima persona Legacoop e spiegato in breve gli interventi compiuti.

“Non potevamo restare fermi davanti alla ferita dell’alluvione – ha concluso poi Roberto Negrini, presidente Legacoop Toscana – la cooperazione sul territorio serve proprio per il benessere della comunità e l’aggregazione dei cittadini, di cui lo sport è nobile agente. Bisogna tornare prima possibile alla vita di tutti i giorni, di modo da continuare a vivere bene insieme”. Nella giornata del 28 marzo sarà presente a Livorno Giovanni Malagò, presidente del Coni, che si recherà personalmente a visitare i luoghi alluvionati e in particolare, tra le altre, le tre associazioni sopracitate.

Riproduzione riservata ©