Cerca nel quotidiano:


In contromano per evitare la Ztl: multata

Massima allerta da parte della polizia municipale che, grazie anche ad un lavoro di controllo incrociato di dati, riesce sempre a pizzicare i "furbetti"

Domenica 18 Febbraio 2018 — 09:26

Mediagallery

Controlli incrociati con i dati registrati all’ufficio violazioni della polizia municipale per contrastare i furbetti del transito e della sosta. E’ questo il meticoloso lavoro che, dietro le quinte, svolgono gli agenti del comando della polizia municipale di Livorno.
Fattiva e importante la collaborazione con i cittadini come nel caso in cui alcuni residenti hanno segnalato alla municipale un’autovettura di una donna che quotidianamente per andare a lavorare in un negozio del centro, entrava in corso Mazzini “alla rovescia” ovvero dalla parte di piazza Attias (nella foto in pagina) per parcheggiare e non prendere la multa, eludendo così la telecamera posizionata qualche decina di metri prima all’incrocio tra via San Carlo, corso Mazzini e via Cecconi.
Dopo alcune verifiche, giovedì 15 febbraio, gli agenti hanno notato un veicolo entrare in corso Mazzini in senso vietato. Percorrendo la strada, lo hanno trovato in sosta senza traccia del conducente. Il veicolo è stato sanzionato per transito in Ztl senza autorizzazione, sosta in Ztl senza autorizzazione, transito in senso vietato e rimosso con carro attrezzi.
Tagliando invalidi di un altro Comune – Altra irregolarità riscontrata in viale degli Avvalorati dove è stato notato un veicolo con un tagliando invalidi di un altro Comune.
La pattuglia, dopo aver approfondito la questione con alcuni controlli aggiuntivi, ha contattato, tramite la sala operativa, i vigili del Comune che aveva rilasciato il permesso. Il tagliando era stato sospeso per denuncia di smarrimento: in pratica nel Comune di rilascio veniva usato il nuovo tagliando mentre a Livorno sull’auto di un parente si esponeva il tagliando “smarrito “contando sul fatto che, essendo di altro Comune, il controllo sull’auto sarebbe stato più difficile: l’abuso è stato sanzionato.
Targa straniera e sanzioni – Da mesi con l’auto con targa straniera parcheggiata in evidente violazione al Codice della Strada confidando sulla difficoltà della notifica. Le sanzioni elevate per sosta in Ztl senza autorizzazione, intersezioni e divieti cadevano tutte nel nulla non pagate. Incrociando i dati sulle varie strade dove venivano elevate più frequentemente le sanzioni, gli agenti hanno individuato prima la zona e poi il proprietario straniero al quale saranno ora efficacemente notificate tutte le sanzioni.
Auto senza assicurazione e guidata senza patente – A novembre 2017 la municipale sequestrò un’autovettura priva di copertura assicurativa e condotta da una donna senza patente. A gennaio 2018 la stessa donna è stata sorpresa e sanzionata nuovamente al volante a seguito di un controllo. Nello stesso mese, lo stesso veicolo è stato fermato nuovamente ed è risultato sempre senza assicurazione. In questo caso però alla guida c’era un’altro soggetto, ma anch’egli senza patente. A febbraio, infine, la macchina è stata di nuovo sequestrata perché guidata sempre senza assicurazione e, in questo caso, addirittura da un neopatentato.
L’incrocio dei dati ha fatto emergere anche l’esistenza di un fermo fiscale sul veicolo e questo consentirà di sottrarre definitivamente la disponibilità dell’auto.
Questo lavoro meticoloso e alto grado di collaborazione e comunicazione tra i vari uffici della polizia municipale richiede tempo ed energie ma consente di incidere su quei comportamenti  messi in campo con la consapevolezza e la volontà di infrangere le regole e rimanere impuniti.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # leo

    dovrebbero controllare tutte le auto che entrano da via del Cardinale. Quelle che passano la telecamera aprendo il portellone posteriore e tutte quelle che montano sul marciapiede per entrare in zona vietata

    1. # Mark Lendell

      aggiungo.. tutti quelli (biciclette / motorini / un paio di volte viste da me delle macchine), che entrano in Via Roma in senso unico da P.zza Attias per non svoltare da Via Marradi in Via Gamerra (sfatta)
      Alcuni livornesi sono più che allucinanti, che schifo.

  2. # Polifemo

    Che dire allora delle auto che entrano in zona D dagli scali Cialdini salendo sul marciapiede?
    E delle auto parcheggiate si sistematicamente nelle aree carico/ scarico merci? E l’area sempre di carico/scarico merci di via Montebello lato piazza Matteotti che é diventata di proprietà del vinaio? Tra fusti di vino e loro auto, é praticamente di pertinenza esclusiva.
    Non parliamo poi di biciclette e scooters perennemente in contro senso per evitare di percorrere 60 metri in più.
    Quando fioccano le multe poi si dice che servono per far cassa.
    A me sembra di rivivere la trama del film di Ficarra e Picone, “L*ora legale”

  3. # Mario di Borgo

    La Polizia Municipale anziché intervenire in repressione delle violazioni stradali dovrebbe agire in prevenzione aprendo una vera e propria dialettica civica con i cittadini, troppo semplice fioccare contravvenzioni e contestazioni, talvolta in maniera subdola – approfittando ad esempio degli spettacoli al cinema od al Teatro per divieti pleonastici e privi di situazioni di criticità – e smetterla con autolebrazioni che provocano solo diffidenza e lontananza da parte dei cittadini.

    1. # GabS

      Se nessuno infrangesse le regole del codice della strada , non farebbero multe. L’ equazione è di una semplicità elementare.

      1. # Mario di Borgo

        Risposta tipica da Vigile Urbano…me ne aspettavo una sinceramente meno scontata, forse non conosce le equazioni irrazionali, dove è presente l’incognita, ma non mi sembra il momento.

        1. # GabS

          Mai supposizione fu più sbagliata. Non sono ne vigile, ne appartenente a nessun’ altra forza dell’ ordine predisposta a sanzionare chi non rispetta il codice della strada. Per lavoro, compio circa 150 mila km all’ anno. e ho 28 punti sulla patente. Semplicemente rispetto le regole e se le non rispetto accetto senza protestare il verbale. Il problema di fondo è che soprattutto a Livorno, le regole non piacciono in generale.

        2. # Lukas

          L’incognita è presente anche in quelle razionali, nelle disequazioni, ecc.
          Ho la patente da 32 anni, percorro 30000 Km all’anno, ho tutti i punti sulla patente ed ho preso due multe in tutti questi anni. Una per eccesso di velocità di 5 Km/h, ed una per divieto di sosta, subito cancellata perchè l’ausiliario del traffico non aveva visto la lettera sul cruscotto.

    2. # Patrizia

      Le leggi vanno rispettate per una convivenza civile.

    3. # Biagio

      Per giustificare l’ingiustificabile ci mancava la tirata intellettuale. Mario, tu devi essere uno di quelli che le regole non le rispetta mai. Alla livornese, insomma.

    4. # E basta

      Ma non fai prima a star zitto?

    5. # e basta

      mi sa che ti hanno beccato eh!!!!!!!

    6. # mah...

      Mario, sarai anche di Borgo, ma a Teatro ci vai poco. Esiste – da anni – il Parking Odeon che dista a piedi (misurato con Google Street view) 280m ovvero 4 minuti. Sempre aperto ed anche relativamente economico. E’ proprio il rispetto delle regole che sta stretto, in genere, ai livornesi… ed anche il “pagare” un parcheggio qualsiasi, quando ci sono a disposizione numerosi posti IRREGOLARI ma liberi dove ficcare la macchia. Esempio tipico: vado ogni tanto al Mercato la mattina e nonostante ci siano numerosi posti liberi sugli Scali (lato mercato e lato opposto) trovi praticamente sempre auto e furgoni parcheggiati in divieto di sosta sul ponte…. ma deh… badalì, per cinque minuti…..

  4. # Floriano

    Pensate ai problemi veri….. In una città di 160000 abitanti la notizia è che una è entrata contromano? Diteci invece quando inizieranno i lavori per gli alluvionati

  5. # k

    Ma i furbi dei semafori chi li controlla. Per esempio sul viale I. Nievo , al nuovo semaforo, chi fa la fila si vede sorpassato a sinistra sulla corsia di svolta a destra e naturalmente non svoltano a destra. Chi rispetta le regole si sente mortificato

  6. # Ric

    Se fanno i controlli all’angolo di Via San Francesco e Piazza Barontini fanno il record delle multe a Livorno. Tutti quelli che devono andare in centro per evitare le telecamere girano da Via Grande in Via 3 novembre e poi fanno il pezzo controsenso di Piazza Barontini per girare in Via San Francesco, qualcuno va controsenso anche oltre in Via Cadorna. Nel pezzo di strada di Piazza Barontini sono piu’ le auto controsenso di quelle che vanno nel senso corretto. Ho visto anche auto che andavano correttamente tornare indietro per fare posto a quelle non in regola… ormai e’ un diritto acquisito! Se il Comune chiudesse la Piazza e ci facesse un parcheggio piu’ grande farebbe un favore ai residenti e leverebbe migliaia di auto irregolari in centro.

  7. # adriano

    ancora troppi pochi controlli

  8. # Cicci

    Sono mesi che c’è un furgone parcheggiato nella mia strada …qualcuno può venire a controllare ?il mezzo si trova in via Toscana fronte coop grazie

  9. # toni

    COMPLIMENTI ALLA POLIZIA MUNICIPALE DAL COM.TE PUCCIARELLI, VICECOMANDATE PEDINI E AGENTI SUL CAMPO PER IL LAVORO SVOLTO OGNI GIORNO NELLE STRADE CITTADINE PER GARANTIRE LA NOSTRA SICUREZZA DAI FURBETTI DI OGNI GENERE.

  10. # Lucia

    Scusate, ma le auto in sosta in zona D non le controlla nessuno? All’altezza del n. 18 di via Crispi c’è una macchina bianca, ferma da mesi e mai nessuno se n’è accorto? Vergogna.

  11. # morgiano

    Giusto controllare e nel caso sanzionare, ma quella del disabile di un’altro comune non l’ho proprio capita, ma perchè un fiorentino zoppo a livorno corre la maratona?

  12. # Francesco

    Dialettica con i cittadini?
    I livornesi capiscono solo le multe ed a volte nemmeno quelle! Non sono mai abbastanza.

  13. # Hack

    Cicci. Guarda che stai scrivendo su un blog non alla polizia municiale…

  14. # Gianni

    Floriano. Sono daccordo con te. C’e’ stata l’alluvione quindi e’ giusto e corretto andare contromano a sdraiare la gente in bici o fare un frontale. Sei un pensatore e si vede.

  15. # Antonio

    Da vergognarsi.

    Fortunatamente ogni tanto qualcuno viene beccato.

  16. # Francy

    E tutti quelli che entrano da via San Giovanni dove l’accesso é consentito solo alle forze dell’ordine?!? Questo per evitare la telecamera di via Fiume.

  17. # Nena

    Come mai sul viale Italia all’altezza della farmacia ci sono costantemente auto parcheggiate anche con due ruote sul marciapiede che ostacolano la viabilità di chi deve girare al semaforo in via Montebello e mai dico mai si vede un vigile?

  18. # Dan

    Grande Polizia Municipale! Forza continuate sempre più, raddrizzare i comportamenti irregolari e pericolosi “SIEMPRE”! Vediamo di far sparire il lato brutto di Livorno!

  19. # Antonio Caprai

    Le palestre sono piene di gente che si allena, ma fare a piedi 200-300 metri è difficile…

  20. # Garage

    E tutti quelli che hanno il garage e automaticamente parcheggiano davanti… Il divieto di sosta vale per il resto del modo… così hanno due posti auto uno dentro il garage e uno fuori. E se ti fermi due secondi davanti al garage ti mandano anche a quel paese come se dovessero entrare invece parcheggiano la loro macchina davanti in divieto…

  21. # Gianni

    Ma voi che scrivete qui e vi lamentate. Chiamate mai la municipale per segnalare?
    O fate solo discorsi?
    A me e’ capitato di farlo e sono sempre venuti

  22. # Max

    Ora nn ci combina, niente con le multe e i furbetti, ma riguarda sempre la viabilità, se per favore fate un bell’articolo, sullo stato scandaloso e pericolosissimo nella quale è Via Leonardo da Vinci che va dal ponte dove stanno facendo i lavori dei guardarail alla Sintermar e Varco Galvani, piena di buche anche più di 15 cm soprattutto dove vi sono i binari, lo stato del manto stradale davanti al Doc e al Costiero D’Alesio, lo smantellamento dei nuovi lavori al passaggio al livello, c’è un casino che fa onco, soprattutto quando piove (l’acqua riempie i crateri e nn si vedono) e strada poco illuminata, anche se le vuoi evitare nn le vedi. E in più con i camion che ne fanno da padroni. Li se nn fanno qualcosa invece di aspettare il morto, e un casino, oltre alle moltissime persone che ci hanno sfasciato cerchioni e ammortizzatori, più che altro e per chi l a percorre in motorino. Comunque se vi capita andateci e fateci du foto e un bell’articolo, soprattutto quando piove e la mattina che è piena zeppa di camion. Grazie

  23. # ILIENDORF

    MAUROOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!

  24. # barbara

    con tutti questi commenti non ci capisco più nulla… ma vorrei ricordarvi una cosa… per un senso preso al contrario, per una testa che non si gira quando esci dal parcheggio, per una regola non rispettata, ci può essere una famiglia distrutta ed una vita stroncata.. dobbiamo pensarci sempre e dovremmo essere obbligati dalle pene a pensarci qualora non ci piacesse….

  25. # Franco Franco

    Ma doveva essere sequestrata subito la prima volta,è così che si tutelano i cittadini in caso di incidente?

  26. # Piccio

    “gli agenti hanno individuato prima la zona e poi il proprietario straniero al quale saranno ora efficacemente notificate tutte le sanzioni”

    Mi immagino che le pagherà subito e prontamente!
    Ci vuole un bel sequestro definitivo. E basta