Cerca nel quotidiano:


Cortocircuito, evacuato il distretto di Salviano

L’azienda ringrazia il personale della corretta ed efficiente procedura seguita sottolineando l’importanza delle esercitazioni periodiche: le attività sono riprese dopo circa 50 minuti

mercoledì 23 Ottobre 2019 15:54

Mediagallery

Il cortocircuito di un faretto collocato al primo piano del centro socio sanitario di Salviano (via Impastato), verificatosi il 23 ottobre attorno alle 9 ha fatto scattare, a causa dei fumi sprigionati, l’allarme anti-incendio della struttura. Come previsto dalla procedura è stato subito evacuato il primo piano, “sigillata” l’area tramite le porte anti-incendio e successivamente liberato anche il piano terra con temporanea sospensione dell’attività. Il pronto intervento dei vigili del fuoco e dei responsabili aziendali della sicurezza ha portato a constatare rapidamente la causa del problema e conseguentemente la cessazione della situazione di possibile pericolo. La sola indicazione ricevuta per il pieno ripristino del piano si è limitata alla ventilazione per alcune ore dei locali. Le attività sono riprese dopo circa 50 minuti con lo spostamento del consultorio dal primo al secondo piano, mentre saranno riprogrammate le sedute rinviate dell’ambulatorio odontoiatrico. L’azienda, con l’occasione, ringrazia il personale della corretta ed efficiente procedura seguita sottolineando l’importanza delle esercitazioni svolte periodicamente.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.