Cerca nel quotidiano:


Dal Comune 960 mila euro all’Istituto musicale “Mascagni”

Con questo importante impegno della giunta municipale è stata rinnovata la convenzione di durata triennale tra il Comune di Livorno, Provincia di Livorno e il “P.Mascagni”

Venerdì 9 Aprile 2021 — 11:07

Mediagallery

L’istituto si impegna a programmare ed attuare ogni tipo di attività che sia a beneficio dello sviluppo della cultura dei cittadini del territorio livornese partecipando, a titolo gratuito, ad eventi o iniziative culturali organizzate dal Comune o dalla Provincia.

Ammonta a 960mila euro la somma che il Comune di Livorno ha assegnato all’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” per il triennio 2021-2023 (foto ufficio stampa Comune di Livorno).
Con questo importante impegno della giunta municipale è stata rinnovata la convenzione di durata triennale tra il Comune di Livorno, Provincia di Livorno e il “P.Mascagni”.
La convenzione (clicca sul link al pdf in fondo all’articolo per consultarla) è stata firmata dal sindaco Luca Salvetti, dalla presidente della Provincia di Livorno Maria Ida Bessi, dal presidente dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “P.Mascagni” Marco Luise.

La Giunta comunale ha stabilito con propria delibera di assegnare all’Istituto 320mila euro a valere sul bilancio 2021, 320mila euro a valere sul bilancio 2022, 320 mila euro a valere sul bilancio 2023.

Nella delibera è specificato che si fa seguito agli indirizzi programmatici contenuti nel DUP 2020-2022, approvato con delibera di Consiglio Comunale il 23 dicembre 2020, nel quale si prevede  che l’ istituto, sarà rilanciato e sostenuto a tutti i livelli (locale, nazionale e internazionale) quale centro formativo di eccellenza, capace di preparare figure professionali in grado di confrontarsi ai più alti livelli artistici nazionali e internazionali. Inoltre anche nel contesto del DUP 2021 l’Istituto Mascagni era indicato come uno degli enti coinvolti nella realizzazione dell’obiettivo strategico orientato alla valorizzazione del patrimonio culturale cittadino e alla promozione e sostegno della cultura.

Nella convenzione appena firmata, oltre agli impegni del Comune, è specificato che la Provincia lascia a disposizione i locali e beni mobili del Palazzo della Gherardesca (e sono stabilite le regole per la manutenzione sia ordinaria che straordinaria), mentre spetta all’Istituto programmare l’attività didattica e svolgere in autonomia tutte le funzioni connesse alla qualità di sede primaria di alta formazione, specializzazione e ricerca nel settore musicale così come previsto dalla legge 508 del 1999.

L’istituto si impegna inoltre a programmare ed attuare ogni tipo di attività che sia a beneficio dello sviluppo della cultura dei cittadini del territorio livornese partecipando, a titolo gratuito, ad eventi o iniziative culturali organizzate dal Comune o dalla Provincia.
La collaborazione consisterà nel porre a disposizione le professionalità e le esperienze esistenti all’interno dell’Istituto, sia nella fase progettuale delle manifestazioni sia in quella propriamente organizzativa, all’interno di un progetto organico condiviso da entrambe le parti.

Riproduzione riservata ©

Allegati