Cerca nel quotidiano:


Dogana, 102 irregolarità scoperte con gli scanner a raggi X

Seppure in piena pandemia Covid-19, i controlli scanner agli sdoganamenti sono stati 2.738 e ben 102 hanno permesso di scoprire irregolarità, con un tasso di positività del 3,70%, affermandosi come un valido ed efficace strumento nell’azione ispettiva

Martedì 19 Gennaio 2021 — 12:24

Mediagallery

Tra le molte attività anche quella alla lotta al traffico di sostanze stupefacenti: i sequestri hanno raggiunto un valori di circa 270 milioni di euro

L’azione di contrasto alle frodi svolta dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Livorno, nel corso del 2020, ha portato a importanti risultati in vari settori di attività, come si legge in un comunicato stampa. Uno di questi è la tutela della sicurezza dei prodotti: sono stati riscontrati, tra l’altro, casi di mancato rispetto della normativa comunitaria in partite di lampadine, forni professionali e macchinari industriali. Da non sottovalutare poi la tutela della salute: è stata rilevata l’assenza delle necessarie certificazioni previste per il settore dei presidi medici e del materiale destinato al contrasto della pandemia in un carico di 50.000 mascherine KN95 provenienti dalla Cina, per le quali si è proceduto al sequestro e alla presentazione della relativa notizia di reato alla procura della Repubblica.
Tra le molte attività anche quella alla lotta al traffico di sostanze stupefacenti: i sequestri hanno raggiunto un valori di circa 270 milioni di euro.
I risultati raggiunti sono dovuti sia a un’attenta analisi dei rischi, sia all’utilizzo degli scanner a raggi X a disposizione dell’Ufficio Agenzia delle Dogane e Monopoli di Livorno, apparecchiature non intrusive nei controlli, ma estremamente utili nella ricerca di possibili frodi, individuando eventuali merci nascoste o non dichiarate e riducendo i tempi di svincolo.
Seppure in piena pandemia Covid-19, i controlli scanner agli sdoganamenti sono stati 2.738 e ben 102 hanno permesso di scoprire irregolarità, con un tasso di positività del 3,70%, affermandosi come un valido ed efficace strumento nell’azione ispettiva.

Riproduzione riservata ©