Cerca nel quotidiano:


“Domenica in bici” debutta il 28. Ecco dove

Domenica 28, dalle 9.30 alle 13, il tratto da Barriera Margherita a piazzale Nembo (scoglio della Ballerina) sarà chiuso al traffico. FIAB: "Venite vestiti di giallo". Garantiti i trasporti pubblici e il parcheggio dei Tre Ponti da via Puini

Mercoledì 24 Giugno 2020 — 16:27

di Chiara Montesano

Mediagallery

L'iniziativa ha il preciso scopo di promuovere la cultura della mobilità in una città molto motorizzata. Cepparello: "Puntiamo a strade più sicure e alla promozione della mobilità sostenibile così come chiede ci chiedono l’Europa, il buonsenso e l'amore per l’ambiente"

“Sembra di essere ad Amsterdam” durante il lockdown è stata una frase pronunciata dai tanti livornesi che hanno riscoperto la bellezza di andare sul lungo mare in bici. Ebbene – anche dopo l’iniziativa lanciata da QuiLivorno.it in cui abbiamo invitato i lettori favorevoli a cliccare mi piace all’articolo postato su Fb raggiungendo 3.450 mi piace, che poi QuiLivorno.it ha consegnato al sindaco – ecco che il Comune ha individuato come prima “domenica in bicicletta” quella di domenica 28 giugno. Mercoledì 24 giugno l’assessore alla mobilità Giovanna Cepparello ha illustrato alla scalinata di Antignano quella che sarà l’organizzazione della giornata. Dalle 9.30 alle 13 il tratto di strada da Barriera Margherita a piazzale Nembo (scoglio della Ballerina) sarà chiuso al traffico. Saranno garantiti i trasporti pubblici e per agevolare coloro che dovranno usare la macchina per raggiungere il mare saranno garantiti dei parcheggi. Come quello dei Tre Ponti a cui si potrà accedere da via Puini, strada che sarà resa a doppio senso di marcia. Inoltre 10 posti più vicini al mare del parcheggio Tre Ponti saranno dedicati alle persone con disabilità. Per i residenti che si trovano nel tratto di strada interessato sarà possibile uscire di casa con la macchina ma dovranno usare la prima strada laterale utile per uscire dalla zona chiusa al traffico. “Ci auguriamo che questa domenica venga apprezzata dalla città – afferma la Cepparello – perché quando è successo di trovarsi in bici sul mare durante il lockdown è stato un momento bellissimo”. Successivamente verranno stabilite le date delle prossime domeniche in bici e i luoghi di Livorno interessati.
L’iniziativa ha anche il preciso scopo di promuovere la cultura della mobilità in una città che ha quasi un mezzo per ogni abitante ed è molto motorizzata. Come dichiara l’assessore Cepparello: “Puntiamo a strade più sicure e alla promozione della mobilità sostenibile, così come chiede ci chiedono l’Europa, il buonsenso e l’amore per l’ambiente”. Graziella Rossini del direttivo FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Biciclette) avanza una richiesta ai cittadini: “Invitiamo tutti i cittadini a venire in bici o monopattino e vestiti di giallo perché vorremmo fare una festa”. Il ritrovo è previsto per le 10 al Gazebo dove saranno accolti da musica e gadget. Durante il percorso in bici ci sarà l’occasione per un momento di raccoglimento in cui verranno ricordate le vittime della strada e dei momenti di riflessione sulle barriere architettoniche in città.

Riproduzione riservata ©