Cerca nel quotidiano:


Ecco gli “ambu-scooter”, i motorini del 118 per i soccorsi estivi

Svs e Misericordia di Antignano scendono in... pista con i loro scooter dedicati al primo soccorso e forniti di defibrillatore semi-automatico e tutto il necessario per traumi e rianimazione

Mercoledì 29 Luglio 2020 — 11:36

Mediagallery

A bordo del mezzo a due ruote salgono due soccorritori forniti di radio e di uno smartphone che servirà al 118 a geolocalizzare e quindi impiegare al meglio gli scooter

Svs e Misericordia di Antignano scendono… in pista. Da domenica 26 luglio infatti i volontari delle due associazioni sono anche a bordo di scooter per il soccorso veloce nel periodo estivo lungo la costa e sul Romito. Il servizio fa parte del progetto “Estate Sicura” che prevede la messa in campo, o meglio in acqua, anche di gommoni e idro-ambulanze per velocizzare i soccorsi via mare e via terra specialmente nei periodi di massimo afflusso di bagnanti sul litorale cittadino. I soccorritori che sopraggiungeranno velocemente sui luoghi di incidenti e infortuni, districandosi nel traffico in maniera fluida e rapida con l’ambu-scooter in pochissimi minuti, offriranno così un primissimo soccorso e una prima valutazione dei feriti in attesa dell’arrivo delle ambulanze che potrebbero ritardare a causa del traffico cittadino. “Siamo attivi i weekend in maniera alternata noi della Svs e i colleghi della Misericordia di Antignano – spiega a QuiLivorno.it il direttore della Svs Francesco Cantini – mentre nel periodo più intenso dall’8 al 23 agosto saremo presenti tutti i giorni, un giorno per uno, con questo servizio di moto medica. Ogni scooter è attrezzato per il primissimo soccorso con un defibrillatore semi-automatico e tutto il necessario per trauma e rianimazione. Chiaramente questi mezzi a due ruote hanno anche sirena e lampeggianti per farsi largo nel traffico durante le emergenze. Sullo scooter salgono in due e ogni volontario è dotato di una radio e di uno smartphone che serve per la geolocalizzazione da parte della centrale operativa del 118 in modo da essere sempre raggiungibili e soprattutto essere impiegati in maniera adeguata e veloce su di un servizio in zona Romito-lungomare”.
La vecchia postazione fissa sotto la Torre di Calafuria di “Estate Sicura” quindi diventa mobile per fornire un maggior servizio ai cittadini.
“Quest’anno abbiamo pensato di proporre al Comune una postazione più dinamica rispetto a quella fissa dello scorso anno – spiega il direttore della Misericordia di Antignano, Fabio Cecconi – Un’idea che è stata accolta di buon grado dall’Amministrazione e che si adatta alle esigenze di soccorso estivo. Già nel 2019 noi della Misericordia di Antignano avevamo iniziato, con il nostro scooter di soccorso, questa sperimentazione che quest’anno è stata implementata svolgendo il servizio in maniera più costante e presente”.

Riproduzione riservata ©