Cerca nel quotidiano:


Luci abbassate e un minuto di silenzio per Mauro

Nel giorno del funerale di Mauro Filippi, morto in un incidente in porto, Bandiere a mezz’asta in Palazzo Civico, un minuto di di silenzio e luci abbassate ad “Effetto Venezia”

Mercoledì 27 Luglio 2016 — 07:06

Mediagallery

Il 27 luglio, giorno del funerale di Mauro Filippi, morto in un incidente in porto giovedì scorso, è stato decretato il lutto cittadino (clicca qui per leggere il programma della manifestazione). Bandiere a mezz’asta in Palazzo Civico e stemma listato di nero nella home del sito comunale.
E il sindaco Filippo Nogarin, durante la sua inaugurazione di “Effetto Venezia” alle ore 19.30 alla Chiesa di San Ferdinando, chiederà un minuto di silenzio in suo ricordo.
Inoltre verranno abbassate le luci di scena e verrà osservato un altro minuto di silenzio subito prima dell’inizio dello spettacolo di Paolo Migone sul palco centrale di piazza del Luogo Pio e prima del concerto degli allievi ISSM all’Istituto Mascagni.

Riproduzione riservata ©

10 commenti

 
  1. # Dario

    Ciao Maurino .r.i.p

  2. # Dredd

    Non sono d’accordo con il lutto cittadino. Cosa rendere questa morte di “particolare rilevanza” ?

    1. # StefanoL

      Invece di stare su QuiLivorno… perché non vai a catturare qualche Pokemon?… vai, bello, vai…

      1. # Alessandro Marzini

        Ho espresso una lecita opinione e chiesto secondo voi quale è la “particolare rilevanza” (https://it.wikipedia.org/wiki/Lutto).

  3. # Dario

    Sempre polemiche, vergognati ci sono i lutti per i militari che vanno a fare guerre, e” giusto anche per un operaio che muore per il lavoro!!

    1. # Dredd

      Nessuna polemica. Ho espresso una lecita opinione e fatto una domanda in merito alla “particolare rilevanza” per cui può essere indetto un lutto cittadino (rilevanza” (https://it.wikipedia.org/wiki/Lutto). Un militare che muore per difendere la patria lo trovo piu giusticato come “particolar rilevanza” piuttosto che una persona che muore (forse) per non aver adoperato tutte le misure di sicurezza.

  4. # Sandy

    “Dredd”…….lascia stare vai. Non c’era bisogno del tuo commento. Del tuo parere alquanto Irrilevante. Un marito di una vita, padre, amico, collega, lavoratore morto sul lavoro… e se non lo conoscevi ,non importa che commenti. È di particolare rilevanza sapere se sei d’accordo? No.

    1. # Dredd

      Per la bambina morta lasciata in macchina niente lutto cittadino? Quindi chiedo, perchè per il portuale il lutto cittadino e per la bambina no? Il mio commento era in merito alle motivazione di proclamare il lutto cittadino. Il rispetto per chi muore, indipendentemente dal motivo, mi sembra scontato. Per quanto riguarda le norme di sicurezza mi sembra di capire che la persona non doveva trovarsi li durante le operazioni di scarico.

  5. # Ivo

    Che ne sai che le norme di sicurezza non le abbiano rispettate i responsabili delle banchine del porto? Quindi non facciamo polemiche e rispettiamo colui che é morto sul lavoro ed il lutto proclamato.

  6. # Leon

    Intanto non era un portuale, ma un camionista.
    Poi inutile battibeccare se e’ di particolare rilevanza o no. Piuttosto dovremmo far si che siano rispettate maggiormente le norme di sicurezza in ambito portuale ( e non ) , e che durante il lavoro in banchina siano presenti i segnalatori ( che quasi mai ci sono ). Da qui dovremmo partire, e forse ci sarebbero meno incidenti. E parlo da portuale.
    R.i.p Mauro.