Cerca nel quotidiano:


Ex Teatro Lazzeri, gli eventi della settimana. Venerdì “Cioccolato che passione”

Il programma degli eventi da martedì 3 a sabato 7 all'ex Teatro Lazzeri di via Cosimo del Fante. Per la degustazione guidata di venerdì 6, alle 18, prenotazione a [email protected]

Lunedì 2 Dicembre 2019 — 16:47

Mediagallery

Martedì 3 dicembre - dalle 9 alle 13.30 - lo spazio ospiterà una sfilata di moda in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità

Penultima settimana di eventi e incontri a Livorno, alla mostra “Coop_ 70 Valori in scatola” allestita all’ex Teatro Lazzeri di via Cosimo del Fante 1-5, che chiuderà il 14 dicembre.

Martedì 3 dicembre – dalle 9 alle 13.30 – lo spazio ospiterà una sfilata di moda in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, promossa dall’Istituto Vespucci-Colombo di Livorno. Gli studenti sfileranno in passerella accompagnati dalle unità cinofile della SCS Firenze (Scuola Cani Salvataggio – Firenze) e l’evento sarà tradotto nella Lingua dei Segni Italiana (LIS). Gli abiti sono dal brand KIABI, protagonista di una moda inclusiva la cui missione è vestire di felicità tutte le persone, senza distinzioni, né barriere.

Giovedì 5, alle ore 10.30 appuntamento per assaggiare e valutare i prodotti a marchio Coop con “Il gusto di essere socio” e alle 17.30 Irene Razzauti presenta il libroTi ricordi?…Sì, mi ricordo! La cucina della memoria”, A.L.A. edizioni.

Venerdì 6, ore 18.00: “Cioccolato che passione” degustazione guidata a cura di Slow Food (evento da prenotare scrivendo a [email protected])

Sempre venerdì 6 alle ore 21.15  Divertimento con l’Avanspettacolo, cena e serata comico-musicale  a cura della Compagnia Lirica livornese. Costo 18 euro. Per prenotarsi scrivere a [email protected]

Sabato 7 dicembre, ore 18.00 “Per il verso giusto” – Testimonianze dai terreni e beni confiscati alla mafia e gestiti da Libera Terra. L’incontro con il Presidio Giovani Libera “F. Marcone” di Livorno e Don Andrea Bigalli, Referente regionale Libera Toscana, raccoglie le testimonianze dei soci sull’esperienza volta a valorizzare beni e terreni confiscati alla mafia. A seguire aperitivo e reading teatrale “La mafia uccide, il silenzio pure”.

 

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.