Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Finanza, cambio al comando. Cutarelli saluta, arriva Antuofermo

Mercoledì 24 Agosto 2022 — 12:02

Nella foto principale a sinistra il nuovo comandante provinciale, colonnello Cesare Antuofermo, a destra l'uscente comandante, colonnello Gaetano Cutarelli

Il colonnello t.ST Gaetano Cutarelli, dopo quattro anni di permanenza alla sede di Livorno, ha ceduto l’incarico di comandante provinciale. Gli è subentrato il colonnello t.ST Cesare Antuofermo, proveniente da Grosseto

Il colonnello t.ST Gaetano Cutarelli, dopo quattro anni di permanenza alla sede di Livorno, ha ceduto l’incarico di comandante provinciale e, nei giorni a seguire, assumerà, a Roma, quello di comandante del Nucleo Speciale Beni e Servizi, nell’ambito delle Unità Speciali della Guardia di Finanza.
Gli è subentrato il colonnello t.ST Cesare Antuofermo, proveniente da Grosseto, ove ha diretto per due anni il locale Comando Provinciale.

L’avvicendamento si è svolto alla caserma “Russo”, alla presenza dei comandanti dei dipendenti reparti della provincia: il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria e il Gruppo di Livorno, le Compagnie di Cecina, Piombino e Portoferraio, la Tenenza di Castiglioncello. Presente anche una rappresentanza del Personale Ufficiali, Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri in servizio e delle Sezioni A.N.F.I.

Ha presenziato l’evento il Comandante Regionale, il Generale di Divisione Bruno Bartoloni, a ulteriore testimonianza della costante attenzione e vicinanza dell’Ufficiale Generale alle Fiamme Gialle toscane.

Il Comandante Regionale ha ringraziato il colonnello Cutarelli per l’intensa e proficua opera prestata negli anni trascorsi a Livorno, che ha consolidato e rinforzato i rapporti con gli altri Organi istituzionali e che ha portato al raggiungimento di significativi risultati di servizio a tutela di cittadini e imprese ed a contrasto della criminalità nella sua dimensione più prettamente economica.

A conferma delle parole spese dal Generale Bartoloni non può sottacersi il riconoscimento della Pergamena della Città di Livorno consegnata al colonnello Cutarelli l’11 agosto scorso – nella Sala Cerimonie del Municipio labronico – dal sindaco Luca Salvetti, con le espressioni di ringraziamento alla Guardia di Finanza per lo straordinario impegno e per la fondamentale attività svolta nelle scuole nell’ambito del progetto #sceglilastradaGIUSTA onde promuovere la prevenzione e il contrasto all’illegalità.

Il Comandante Regionale ha poi: presentato al Personale il colonnello Antuofermo, cui ha testimoniato il proprio apprezzamento per il lodevole impegno profuso nel capoluogo maremmano, tant’è che è stato recentemente gratificato con il Premio Nazionale di Festambiente, direttamente ricevuto dalle mani del fondatore dell’associazione antimafia Libera, Don Luigi Ciotti; quindi, gli ha formulato i migliori auspici di buon lavoro nell’impegnativa provincia livornese, nel solco tracciato dal collega uscente.

In separato momento, infine, il colonnello Cutarelli ha salutato e ringraziato i Rappresentanti degli Organi di informazione, presentando loro il colonnello Cesare Antuofermo.

Nato a Roma il 19 gennaio 1975, il colonnello Antuofermo, già Ufficiale di complemento dell’Esercito appena 18enne, si è quindi arruolato nel Corpo nel 1994 prima come Allievo Finanziere, poi nel 1995 ha vinto il concorso da Ufficiale entrando in Accademia. È stato promosso al grado attuale il 28 febbraio 2019.

Nel corso della carriera, ha ricoperto incarichi “operativi” – cronologicamente – a Porto Torres (comandante della Tenenza), a Roma (comandante di drappelli e Sezioni presso il Gruppo Repressione Frodi e il Gruppo Verifiche Speciali dell’allora Nucleo Regionale Polizia Tributaria Lazio), a Olbia (comandante del Gruppo), a Bari (capo ufficio operazioni del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria), a Roma (comandante del Gruppo Investigativo del Nucleo Speciale Entrate) e, in ultimo, a Grosseto quale comandante provinciale.

Si è laureato in Giurisprudenza e in Scienze della sicurezza economico finanziaria presso l’Università di Tor Vergata a Roma nonché in Scienze Politiche presso l’Università di Trieste. Ha conseguito il Master in diritto tributario d’impresa presso la Bocconi di Milano ed è titolato “Scuola di Polizia Tributaria”. È stato “cultore di diritto Tributario” presso le Università di Sassari e Cagliari.

Ha insegnato materie tecnico-giuridiche presso la Scuola Allievi di Bari e la Scuola di Polizia Economico-Finanziaria del Corpo.

Condividi:

Riproduzione riservata ©