Cerca nel quotidiano:


Forzati i banchi di via Buontalenti nella notte

Sul posto sono intervenuti i carabinieri per il sopralluogo. Il numero di banchi, 5, è quello constatato dai militari. Non è escluso che i banchi forzati possano essere di più

Domenica 26 Gennaio 2020 — 14:48

Mediagallery

Sul posto anche il sindaco appresa la notizia: "Ora il censimento dei banchi. Dobbiamo cambiare la struttura di quell'area e del Mercato delle Erbe". Un residente: "Fate presto. Abbiamo paura a rientrare in casa"

Forzati 5 banchi fissi, in via Buontalenti, di fronte al Mercato Coperto. E’ successo nella notte fra il 25 e 26 gennaio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per il sopralluogo. Il numero di banchi, 5, è quello constatato dai militari assieme ai rispettivi ambulanti sopraggiunti. Non è escluso che i banchi forzati possano essere di più. A ciascun banco è stato divelto il lucchetto. Solo pochi soldi e un po’ di merce il valore del bottino e solo uno dei cinque banchi è stato solo forzato. Sul posto anche il sindaco appresa la notizia. Che raggiunto telefonicamente commenta: “Sì ero sul posto. Cosa dire? Venerdì 31 gennaio è in programma un tavolo per il censimento dei banchi realmente aperti per iniziare un discorso di riqualificazione sia dei banchi di via Buontalenti che del mercato delle Erbe di piazza Cavallotti. Dobbiamo cambiare totalmente la struttura di quelle due aree”.
Un abitante della zona ha scritto a QuiLivorno.it una lettera, lettera inviata anche alle istituzioni. Noi ne riportiamo un passaggio: “Un comune cittadino, dopo aver trascorso ore e ore alla ricerca di un posto auto il più delle volte costretto a lasciarla in divieto di sosta in attesa dell’ennesima contravvenzione, non può poi aver paura a rientrare in casa per i rumori sinistri provenienti dall’interno di questo labirinto di “baracchine”, misteriosamente popolate nelle ore notturne. Quando è che vi vedremo tra la gente in via Buontalenti e in tutta la “zona C” a tastare con mano problematiche e degrado che la contraddistinguono? Siamo certi che questa amministrazione troverà e porrà in essere una soluzione definitiva a questo trend di degrado che sembra presagire la morte del centro storico…Ma ci chiediamo: quando? E soprattutto: fate presto”.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Mariella favilli

    Io abito in via dei CAVALIERI ANCHE QUA’ LA STESSA COSA !! DEGRADO E PAURA DI USCIRE LA SERA!! LA NOTTE C’ È UN VIA VAI DI PERSONE CHE LITIGANO , UBRIACHI E ALTRO……SINDACO INTERVENGA PRESTO

  2. # Carlo

    le forze dell’ordine sono insufficienti oramai per contenere la microcriminalità. I dati lo certificano. Ecco quindi che la vigilanza privata capillare deve essere seriamente presa in considerazione, con incentivi e sgravi fiscali.

    1. # ggg

      il sindaco , il questore ed il prefetto DEVONO garantire la sicurezza dei cittadini , altrimenti possono anche lasciare il compito ad altri …
      la vgiilanza privata non è certo la soluzione, mi pare che la vigilanza privata ci sia già e anche quella non riesce ad impedire i furti nelle case o negozi dei propri clienti …

  3. # Andrea

    I residenti della ZTL PAGANO per posteggiare le proprie auto SENZA CHE LA SOSTA GLI SIA GARANTITA:. Sono stati creati posti a pagamento per la sosta ,quando SOLO I RESIDENTI dovrebbero avere la possibilità di transitare nelle ZTL viste le telecamere esistenti. Da Via Cairoli, Via Buontalenti e Via del Cardinale ogni giorno, INDISTURBATE , transitano centinaia di auto che, violando la segnaletica, percorrono le vie della ZTL. Voglio proprio vedere quando questa Amministrazione dimostrerà rispetto verso i residenti,che PAGANO PER SOSTARE,senza che gli venga riconosciuto questo DIRITTO

    1. # Nedo

      Bravissimo: mai visto un vigile a multare i furbi che entrano furbescamente in ZTL per poi mettere il bigliettino.
      Speriamo che con l’eliminazione delle strisce blu nelle ZTL si torni ai veri controlli della municipale.

  4. # giancarlo

    BASTA !! BASTA !!

  5. # Gran Turco

    RICORDO CHE RECENTEMENTE CI HANNO DETTO CHE
    A LIVORNO I REATI SONO SENSIBILMENTE DIMINUITI!!!

    1. # gg

      esatto ed invece di minimizzare i dati istat il sindaco , il questore ed il prefetto DEVONO garantire la sicurezza dei cittadini , altrimenti possono anche lasciare il compito ad altri …

    2. # gg

      invece di minimizzare i dati istat sulla criminalità il sindaco , il questore ed il prefetto DEVONO garantire la sicurezza dei cittadini , altrimenti possono anche lasciare il compito ad altri …

    3. # gg

      in realtà hanno provato a minimizzare i dati istat sulla criminalità a Livorno che in realtà sono disastrosi (agli ultimi posti in italia per sicurezza furti etc)

  6. # Ale

    Strano leggere notizie del genere su questo sito , da quando la nuova giunta ha preso piede non si fa altro che leggere elogi al nuovo sindaco ‘risolutore’ che neanche l’ istituto Luce anni 30 .
    Comunque il nostro sindaco risolvera’ anche questo sicuramente come ha gia risolto in meno di un anno tantissimissimi problemi della nostra citta’ …..certo
    Difatti l’ articolo finisce con …. Siamo certi che questa amministrazione troverà e porrà in essere una soluzione definitiva a questo trend di degrado che sembra presagire la morte del centro storico

  7. # Carlo

    per gg la vigilanza privata che c’è al momento è altamente insufficiente .. io parlo di vigilantes FISSI ogni strada, se piccola o almeno a circa 100 mt l’uno dall’altro se la strda è grande … cioè un controllo costante H24 e capillare, nel centro cittadino

    1. # gg

      la vigilanza privata può essere un aiuto ma non è la soluzione, non è pensabile che dei privati in mercato di concorrenza si mettano a pattugliare e presenziare ogni strada come proponi , oltre ad evidenti problema di sicurezza impliciti nel militarizzazione capillare senza controllo
      la sicurezza dei cittadini è il primo compito delle istituzioni governative pubbliche (sindaco questore e prefetto in primis, ma anche legislatori in modo indiretto), se non sono in grado di farlo o non ritengono la sicurezza una priorità, lascino il lavoro ad altri come ho già detto.

  8. # elisa

    Sarebbe l’ora di dire basta e rovesciarsi in massa sotto le finestre del questore(che oltretutto minimizza persino le statistiche dicendo che a livorno non ci sono reati), non è piu possibile vivere in una città in mano ai delinquenti. Caro Sindaco, Questore, Prefetto fate qualcosa ma fatelo in fretta Livorno è diventata invivibile e a farne le spese sono solo i cittadini e i poveri commercianti che tutte le mattine devono pregare di non trovare il negozio depredato, o vedersi uno in casa che magari si arrampica dai cornicioni…. LIVORNESI FACCIAMO QUALCOSA, ORGANIZZIAMO UNA PROTESTA GENERALE E SCENDIAMO IN PIAZZA!!!!!

    1. # Chiara

      Sono d’accordo! Una bella e pacifica protesta di massa sotto questura e prefettura.
      Magari invitando Questore e Prefetto a passare coi propri parenti più intimi e stretti per le vie del Pentagono già dalle sette di sera (e anche alle due e mezzo del pomeriggio).

  9. # Carlo

    x gg mi sembra oggettivo che che le istituzioni non ci tutelino sufficientemente.. Se lasciano il lavoro ad altri, cioè nuovo questore etc.., accadrà lo stesso, per mancanza di fondi, di mezzi e di uomini. Il centro va militarizzato. Mettiamo allora i parà della Folgore.

  10. # Antonio

    …ma va tutto bene , i dati vanno interpreti!
    I furti, le rapine, sono solo visioni!
    …ma io che esco tutte le sere verso le 23 non ho mai incontrato il sindaco, il questore, il prefetto!!!
    Inoltre forse non leggono i quotidiani locali…