Cerca nel quotidiano:


Frana a Castellaccio, soldi dalla Regione per la messa in sicurezza

Per quanto riguarda la Sp 9 del Castellaccio l'Amministrazione Provinciale potrà contare su circa 500.000 euro per una prima sistemazione della frana e la relativa messa in sicurezza del tratto interessato

Giovedì 30 Gennaio 2020 — 23:38

Mediagallery

La prossima settimana tutte le Province invieranno il piano definitivo degli interventi e su quello il presidente Rossi attiverà subito l’iter dei finanziamenti

La presidente della Provincia Marida Bessi ha partecipato alla riunione che si è svolta oggi in Regione, alla presenza del presidente Enrico Rossi, sul problema dei finanziamenti per il ripristino delle frane verificatesi durante gli eventi meteorologici dei mesi di novembre e dicembre 2019. Insieme a lei era presente anche il responsabile del Servizio Manutenzione stradale della Provincia, ing. Massimo Canigiani.

“Il presidente Rossi – sottolinea Bessi – ha dato risposte rassicuranti riguardo ai finanziamenti da destinare al ripristino delle frane, sulle quali potremo intervenire in tempi rapidi grazie alle procedure di somma urgenza.

Maria Ida Bessi presidente Provincia foto Simone Lanari

Maria Ida Bessi presidente Provincia

Per quanto riguarda la Sp 9 del Castellaccio l’Amministrazione Provinciale potrà contare su circa 500.000 euro per una prima sistemazione della frana e la relativa messa in sicurezza del tratto interessato, inoltre, partirà anche la progettazione esecutiva dell’intervento per il consolidamento definitivo, per il quale auspichiamo ulteriori successive risorse da parte della stessa Regione”.

La prossima settimana tutte le Province invieranno il piano definitivo degli interventi e su quello il presidente Rossi, che è stato nominato Commissario straordinario, nello spirito di massima collaborazione istituzionale, attiverà subito l’iter dei finanziamenti.

“Nel Piano della Provincia sono inseriti anche i lavori relativi alle frane minori che si sono verificate in altre zone della territorio. Intanto la certezza dei primi finanziamenti – aggiunge la presidente Bessi – ci consente di attivare l’iter tecnico amministrativo dei lavori sulla via del Castellaccio, che è l’unica rimasta interdetta al traffico, per poter arrivare, in tempi brevi, a riaprire almeno una corsia della strada, dando così risposta alle problematiche degli abitanti della zona”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # MIRIANO CIRINEI

    Inutile che scriva tanto non lo pubblicate

    1. # Chanel

      Scrivi quello che devi scrivere. Vedi che te lo hanno pubblicato…..