Cerca nel quotidiano:


Furto con scasso
al camper per i disabili

L'Associazione Paraplegici Livorno cerca urgentemente un meccanico o un carrozziere. Chiunque fosse intenzionato ad aiutarli può telefonare al 334-83.36.581

Domenica 7 Agosto 2016 — 11:18

Mediagallery

L’appello arriva direttamente dal presidente dell’Associazione Paraplegici Livorno (Apl), Fabrizio Torsi, a causa di un “guaio” accaduto due giorni fa al camper “Nerissimo” che l’Associazione utilizza per gli spostamenti e per i trasporti delle persone con problemi di abilità motoria. Un camper attrezzatissimo con pedana sotto scocca per la carrozzina, comandi manuali, televisione, ogni tipo di comfort possibile. Un mezzo che costa decine di migliaia di euro. Bene. Proprio nella settimana scorsa Nerissimo era stato consegnato ad una famiglia con bambino disabile come mezzo sostitutivo adattato. La famiglia lo ha lasciato parcheggiato ad Antignano insieme ad altri camper. Poi tra il 2 e 3 agosto è sparita la Tv, ed ecco lo scasso. Un foro effettuato nella porta che consente di aprire il portellone ogni qualvolta si voglia.
“Il danno subito lascia così a terra un nostro associato – spiega Torsi-  che, dopo una particolare terapia farmacologica chemioterapica, aveva espresso desiderio di trascorrere alcuni giorni vicino alla famiglia con la comodità che Nerissimo poteva offrire. La pedana sotto scocca e i comandi manuali gli avrebbero permesso di vivere la particolare vacanza. Adesso mi domando come possiamo lunedì accontentare e soddisfare un desiderio così semplice! In quanto il mezzo non è in sicurezza e non si chiude come si dovrebbe. In questa maniera è alla mercé di chiunque. Mi domando perché quale mani abili non vengono a sostenere le attività invece di danneggiarci.  Chiedo dunque un favore a qualsiasi carrozziere e o meccanico della zona di Livorno e provincia che legge questa mia preghiera. Chiedo che ci sia qualcuno così gentile da poter dare un occhio al camper Nerissimo e metterlo in sicurezza quanto prima per far godere al nostro socio il diritto di godersi una vacanza. Chiunque fosse intenzionato ad aiutarci può telefonare al 334-83.36.581. Grazie”.

Riproduzione riservata ©