Cerca nel quotidiano:


Recintato il gazebo

Martedì 21 Marzo 2017 — 10:51

Mediagallery

Chi è passato in queste ultime ore dai Tre Ponti non ha potuto fare a meno di notare che il vecchio e malandato gazebo di largo Bartoli sia stato avvolto dai dei nastri a mo’ di recinzione come ad indicare gli imminenti e tanto auspicati lavori di ristrutturazione.
In realtà, rendono noto dagli uffici comunali preposti, i lavori di manutenzione dovranno attendere. La recinzione che attualmente vediamo infatti serve per poter permettere ai tecnici di effettuare alcuni saggi ai fini della manutenzione. In parole povere per poter prelevare materiale ai fini di indagare cosa ci sia sotto quella coltre di ruggine che fa bella mostra di sé da ormai troppo tempo. Una volta avute le risposte chimico-strutturali necessarie si potrà quindi, eventualmente, partire con il restyling o meno della struttura.
Il gazebo è già da tempo sotto la lente di ingrandimento del nostro quotidiano che più volte, grazie anche alle segnalazioni dei nostri lettori, aveva portato alla ribalta il problema con foto e denunce online della situazione di degrado.

Riproduzione riservata ©

CERCHI VISIBILITÀ? CONTATTACI: 1,1 MILIONI DI PAGINE VISTE AL MESE E OLTRE 60.000 ISCRITTI SUI SOCIAL. PER PREVENTIVI HTTPS://WWW.QUILIVORNO.IT/RICHIESTA-PREVENTIVO-BANNER/ OPPURE [email protected]

GRAZIE!


14 commenti

 
  1. # Ercole Labrone

    Ecco scusate non è per far sempre polemica…ma vista l’utilità pari a 0 della struttura non sarebbe il caso di abbatterla senza stare a spendere soldi inutilmente??

  2. # asciugati

    Già che ci sono i tecnici potrebbero indagare anche sui loro colleghi che hanno pensato bene di costruire un gazebo di ferro esposto alla salsedine del lungomare !

  3. # quintilio

    Attenzione! lavoro molto complesso, da non prendere sottogamba……….

  4. # giuseppe billi

    L’ideona è stata di chi lo ha messo… se non si sa cosa farci con le cose, tanto vale non farle, non c’è mai stato nulla, non ci si può neanche mettere a ceccia perchè non ci sono panchine…

  5. # Enrico

    Hai perfettamente ragione una struttura brutta e inutile

  6. # Rosa

    Per ercole labrone
    perché inutile?E’ bellina, è utile per sostare , dare merenda ai bimbi, riposarsi, vedere il mare. Fa piacere sapere che l’amministrazione si occupa anche di manutenzione.

  7. # Ilius

    Se aspettate dell’altro viene giu. Fate prima a buttà giu e rifà novo.

  8. # Jacopo

    Il grosso problema di Livorno è il “poi si fà”. Non peculiarità solo di questa amministrazione(che comunque ci sta mettendo il carico), anche delle precedenti. Il livornese, di solito, è quello del “di gia?”, del rimandà. Poi quando capita l’urgenza ci si sveglia. Basta che nevichi du giorni, per fà un esempio, a Livorno si blocca tutto per una settimana(se va bene). Prevenzione, cura ‘un esiste.
    Questa non è la via.

  9. # Paolo Marconi

    Evitare il commento é d obbligo…segare alle base..metterci del verde e delle panchine…il resto sono solo chiacchere e soprattutto spese inutili…se era stato fatto in pietra e legno sarebbe durato molti ma molti anni…..ma se ci sono i tecnici lasciamo decidere da loro…tanto li paghiamo noi abitanti di livorno

  10. # francesca

    quindi quando è stato messo lì, sul progetto che sicuramente il Comune avrà approvato ,non c’è scritto che materiali sono stati usati, ma c’è bisogno di far venire qualcuno a prelevare dei campioni per scoprire cosa mai ci sarà sotto la ruggine.
    Ho capito, non fa una grinza.

  11. # rin tin tin

    sentite i tecnici che hanno piazzato i nuovi semafori loro senz’altro hanno la soluzione giusta

  12. # Umberto Pone

    Ma anche ste fesserie di manutenzione di piccolo manufatto meritano articoli ?

  13. # StefanoL

    Buttatelo giù e rifatelo di plastica… vedrai la ruggine un la fa più, dé nò! e regali fii…

  14. # ALF

    Buttatelo giù e fateci una rotatoria per i pedoni.