Cerca nel quotidiano:


Giani: “Al lavoro per le riaperture, ma non abbassiamo la guardia”

Il presidente della Regione: "Fiducioso di poter trovare le misure che consentono di riaprire senza però abbassare la guardia, non scordiamoci qual è la situazione in Italia"

Martedì 20 Aprile 2021 — 12:05

Mediagallery

"Noi puntiamo molto sulla crescita dei vaccini per poter ritornare progressivamente alla normalità per bar, ristoranti, palestre, con le precauzioni dovute e conto molto nella crescita della copertura vaccinale"

C’è fermento in vista del 26 aprile, data che segna il possibile spartiacque per le prime riaperture in caso eventuale di zona gialla che verrà ufficializzata soltanto venerdì pomeriggio dopo la cabina di regia del Comitato Tecnico Scientifico. A parlarne è il governatore della Toscana, Eugenio Giani (foto Amore Bianco), interpellato dai giornalisti al margine della conferenza stampa tenutasi la mattina di martedì 20 aprile in via Grotta delle Fate per l’inaugurazione della deviazione del fosso Forcone-Rio Ardenza. “Questa sera (martedì 20, ndr) avremo delle condizioni che sono le condizioni previste dall’intesa che le Regioni vogliono raggiungere con il Governo. In questo senso avremo un incontro proprio tra le Regioni e il Governo e sono fiducioso di poter trovare le misure che consentono di riaprire senza però abbassare la guardia, perché non scordiamoci che in Italia abbiamo dei livelli di contagio e decessi particolarmente elevati. Noi puntiamo molto sulla crescita dei vaccini per poter ritornare progressivamente alla normalità per bar, ristoranti, palestre, con le precauzioni dovute e conto molto nella crescita della copertura vaccinale e la Toscana sotto questo aspetto sta facendo molto bene la sua parte”.

Riproduzione riservata ©