Cerca nel quotidiano:


Il generale Galdino visita le Fiamme Gialle dell’isola d’Elba

Al termine del briefing, il generale Galdino ha voluto incontrare tutti i militari in servizio, ai quali ha espresso il consenso per le operazioni condotte a tutela dei cittadini

giovedì 22 Agosto 2019 10:01

Mediagallery

Il comandante interregionale dell’Italia Centro Settentrionale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d’Armata Sebastiano Galdino, ha visitato la Compagnia e la Sezione Operativa Navale di Portoferraio insieme al comandante regionale della Toscana, generale di Divisione Bruno Bartoloni.
Con partenza dal porto di Piombino, il generale Galdino ha innanzitutto preso parte a una missione di pattugliamento del mare sul Guardacoste “G.214 – Finanziere Rocca”, raggiungendo i due Reparti delle Fiamme Gialle elbane.
Poi, sull’isola, i due comandanti alla sede di Portoferraio hanno illustrato al comandante Interregionale le attività di polizia economica e finanziaria svolte e le dinamiche logistiche, economiche e sociali che caratterizzano il contesto territoriale dell’Arcipelago Toscano.
Al termine del briefing, il generale Galdino ha voluto incontrare tutti i militari in servizio, ai quali ha espresso il consenso per le operazioni condotte a tutela dei cittadini.
A conclusione della visita, il comandante Interregionale ha effettuato un sopralluogo agli ormeggi della Calata Buccari, dove sono dislocate 4 tra le unità navali del dispositivo costiero del corpo.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.