Cerca nel quotidiano:


“Il mio mini museo all’interno del Mercato”

L'idea di Luigi Sena, presidente del Consorzio del Mercato delle Vettovaglie, con fotografie e video per attrarre turisti e toscani nella struttura

domenica 23 settembre 2018 08:30

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Il Mercato delle Vettovaglie, attivo sin dal 1894, è uno dei punti di maggior interesse turistico e commerciale della nostra città. Tra le strutture più imponenti a livello nazionale ed europeo, nel corso degli anni molte sono state le iniziative volte a valorizzarlo e a renderlo sempre più un polo turistico e culturale.
Siamo andati a trovare Luigi Sena (nella foto), presidente del Consorzio del Mercato delle Vettovaglie, nonché titolare dei negozi Aliseo Italia e Bevi Hugo che vendono prodotti da caffè all’interno della struttura. Qui Luigi, grazie alla sua esperienza pluriennale nel settore del commercio, ha deciso di intraprendere un progetto turistico/culturale.
“Negli spazi sopra al negozio Bevi Hugo, che erano prima inutilizzati, ho deciso di creare una sorta di museo della Livorno vecchia e nuova con particolare riferimento all’area del Mercato. Tramite delle guide organizzate chiunque voglia avrà infatti la possibilità di accedervi e vedere tramite un tavolo didattico un’esposizione di foto e stampe antiche di Livorno e del Mercato stesso e un filmato in loop continuo che racconta la storia e l’origine dei prodotti disponibili, dalla cioccolata alle macchine del caffè: l’obiettivo è naturalmente quello di portare i toscani a rivivere il Mercato come un tempo”.
Il “piccolo museo” di Luigi sarà aperto dai primi giorni di novembre e per accedervi basterà interfacciarsi con le guide turistiche che si trovano nella nostra città; sarà inoltre offerta ai partecipanti la possibilità di degustare a prezzi contenuti le tipiche eccellenze del Mercato.
Ma le iniziative di Luigi non si fermano qui. “Quando ho deciso di aprire i miei negozi, non l’ho fatto casualmente. Attraverso delle ricerche storiche ho scoperto che il fondo in cui avrei dovuto aprire il mio negozio era una caffetteria, perciò con l’obiettivo di coniugare tradizione e innovazione ho voluto lasciare intatta la tipologia di merce che era venduta in precedenza seppur modificando i prodotti”.
Oltre a questo, Luigi collabora con l’amministrazione comunale già da qualche anno per numerose altre iniziative, come ad esempio l’ampliamento dei posteggi per i mezzi a due ruote, la presenza di bus navette che trasportino gli acquirenti da alcune zone della città fino al Mercato nella continua speranza che il Mercato viva, o meglio riviva, lo splendore cittadino di un tempo e che anche la generazione più giovane possa appassionarsi a questo tipo di attività per garantire il ricambio necessario a chi, la storia del Mercato, l’ha costruita.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Lilliputz

    Complimenti al sig Sena. Una persona, evidentemente, intelligente e pieno di iniziativa. Ne occorrerebbero di più a Livorno. Auguri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive