Cerca nel quotidiano:


Il sindaco chiude la chiesa, il parroco celebra la messa in piazza

Circa cento fedeli hanno partecipato alla Santa Messa officiata da don Michele Esposito in piazza dei Domenicani davanti alla chiesa serrata

domenica 16 settembre 2018 12:20

Mediagallery

Il sindaco con un’ordinanza contingibile e urgente del 14 settembre aveva disposto la chiusura della chiesa di Santa Caterina in piazza dei Domenicani per inagibilità momentanea (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare la fotogallery a cura di Simone Lanari). La decisione era scattata a seguito del sopralluogo effettuato dalla Protezione Civile comunale.
Nella giornata di domenica 16 settembre, alle 11,30, il parroco don Michele Esposito ha deciso di celebrare la Santa Messa en plein air, in piazza dei Domenicani, allestendo l’altare e le sedute davanti all’ingresso serrato del luogo di culto. Circa cento fedeli hanno partecipato alla liturgia dopo una breve processione effettuata da via Borra con l’esposizione della Madonna restaurata.

Le motivazioni del sindaco – “L’incolumità dei cittadini è prioritaria – ha commentato Nogarin – Per garantirla nella chiesa di Santa Caterina servono interventi di messa in sicurezza urgenti e fino a quando non saranno realizzati dovrà restare chiusa. Le criticità dell’edificio erano già state oggetto di rilievi in agosto, durante il sopralluogo dei vigili del fuoco e della Sopraintendenza. Il 13 settembre la situazione non era stata risolta e sono intervenuto come impongono legge e coscienza. Abbiamo avvertito della decisione presa il parroco don Michele Esposto, quale legale rappresentante della struttura, e il vescovo Simone Giusti. Siamo certi che comprendano la necessità per il Comune, e in particolare per me che ne sono il Sindaco, di tutelare primariamente l’incolumità dei fedeli e curiosi legati alla Chiesa di Santa Caterina. Appena sarà ripristinato il livello di sicurezza necessario revocherò l’ordinanza”.

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # IL BIONDO

    DUFFY…. TE L AVEVO DETTO IO PORTAMI IN COMUNE CHE UN MI FANNO ENTRA IN CHIESA!!!

  2. # kamui

    che vergogna!
    E dire che dovrebbe essere anche inserita in un ipotetico (molto, visto lo stato di degrado in cui versa tutta città) percorso turistico: credo che siano in 25, i Livornesi che sanno che è presente una pala del Vasari…

    1. # Romoli Marco

      I cattolici sono un’infinità.
      Che si tassino e provvedano alle riparazioni…

    2. # Ciucci stefano

      Io non ero nei 25 mi sono documentato e ora saremo in 26

  3. # IL BIONDO

    e ora dove si sposa che prox settimana ce l avevo li ?
    si va tutti in fortezza?
    sosia di four di bim bum bam, mettici le panche in fortezza senno un si sa dove anda!!

    1. # L’idraulico

      Meglio in fortezza al cielo aperto. In chiesa già rischiavi di non passare dalla porta.

  4. # giovanni

    se non sbaglio anni fa non si poteva quasi entrare per i ponteggi di tubi innocenti all’interno,ci sono stati anni,
    per restaurare cosa.

  5. # Cacio

    Deh biondo senti il tuo amico se lo fa’ sposa’ alla chiesa di coteto .. tanto c’hai buoni rapporti

  6. # Nicola Boccaletti

    Boia Duffy….e ora?!?!
    Forse e’ il destino che ti vuol avvisare….pensaci bene hai sempre una settimana di tempo!!!

  7. # MORENA

    Ma scherza il sosia di four di bim bum bam ? Io ho preso ferie per un matrimonio cosi importante ! C’e lo zampino di Don Abbondio ?

  8. # MORENA

    Ma come ! Io andavo al matrimonio per vedere la pala del Vasari !!!

    1. # Garzello

      …si, è il piccone di Nogarin!!

  9. # Checco Ioni

    Si vede che il sindaco ha imparato la lezione e la notte vuol dormire e quando c’è un minimo pericolo giù ordinanze!

    1. # livornesi chiaccheroni!

      Checco Ioni….candidati a sindaco alle prossime elezioni….

  10. # Morfeo

    Se il vescovo ci tiene tanto(anche alla pala del vasari) che paghi direttamente non capisco perché dobbiamo pagare noi cittadini per qualcosa su cui il clero non paga 1€ per tasse o che ….

    1. # anonimus

      perché esiste il concordato Stato- Chiesa.

  11. # Sorgentiiiiiii

    A quando la messa in sicurezza, e la conseguente riapertura?

  12. # MORENA

    Che il parroco e la Chiesa si diano da fare per assicurare il matrimonio a due giovani sposi che si sono fidanzati fin dal primo momento che si sono conosciuti !!!!!!!

  13. # Il cattolico

    Don Michele ma con tutti i soldi che ha la curia in generale e dopo anni di manutenzione com’è possibile che nn sia agibile?
    Altro che curia … questa è incuria!!

  14. # anonimus

    la protezione civile comunale dovrebbe far chiudere i portici di Via Grande che cadono a pezzi, ma tanto basta transennare.

  15. # MORENA

    Dai su sosia di bim bum bam non scherziamo ! Questi ragazzi si sono amati fin da subito ! Attrezza un gazebo all’esterno caro parroco altrimenti perderai due fedeli !

  16. # Dilvo

    “L’orso che si è bruciato con l’acqua fredda, ha paura anche di quella fredda”

  17. # Riccardo Bonanni

    Sabato 22 settembre era anche previsto il concerto di cornamuse Vi fare o sapere al più presto dove si svolgerà….

  18. # giulio

    Fosse mai successa l’alluvione del 2017 il Sindaco avrebbe mai chiuso questo Chiesa ?

  19. # MORENA

    Quindi anche i matrimoni verranno svolti all’aperto ?
    Sono concessi fumogeni e striscioni o anche in quel caso dobbiamo rispettare il silenzio?

  20. # Salam Abu Pecora

    Nel nostro paese spesso si prega all’ aperto, non vedo nulla di strano in tutto ciò.

  21. # Gino

    Perchè non c’è altre chiese a Livorno per sposassi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.