Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Il sindaco saluta i dipendenti comunali in pensione nel 2022

Mercoledì 14 Dicembre 2022 — 16:33

Sono 53 i dipendenti che sono stati omaggiati di una pergamena in segno di riconoscenza per il servizio svolto durante gli anni di lavoro. Menzione speciale per Marcello Malvaldi e Fabrizio Terreni

di Giulia Bellaveglia

“Che cos’è la pensione? Una sorta di dolce invito a ricominciare da se stessi. L’occasione di realizzare un sogno o di dedicarsi ad un hobby, che magari, nel periodo di lavoro, viene perseguito con minor tempo a disposizione. Insomma, un bellissimo momento di trasformazione. Ecco perché oggi andiamo a salutare chi, per anni e anni, ha prodotto servizi per i livornesi, un appuntamento a cui tengo in maniera particolare”. Con queste parole il sindaco Luca Salvetti ha voluto aprire la cerimonia dedicata al personale del Comune di Livorno andato in pensione, o che ci andrà a brevissimo, nel 2022 (Clicca sulla clip bianca su sfondo azzurro sopra al titolo per consultare la fotogallery). Ben 53 i dipendenti che sono stati omaggiati di una pergamena in segno di stima e gratitudine per l’impegno profuso durante gli il periodo di servizio. “Quello che mancherà di più, sarà la possibilità per chi arriva di un confronto con chi ha una preparazione pratica invidiabile – aggiunge l’assessora al personale Viola Ferroni – Posso confermare che tutte queste persone si sono dedicate alla loro professione con estrema dedizione anche fuori dall’orario di lavoro, rendendosi sempre disponibili, oltre quello che il proprio compito prevedeva”. Due i momenti più sentiti: il ricordo dell’ex dipendente comunale Marcello Malvadi, recentemente scomparso e la consegna a Fabrizio Terreni di un diploma di riconoscimento da parte del Consorzio del Mercato delle Vettovaglie “Con riconoscenza per aver sensibilmente operato con serietà e professionalità alla valorizzazione della tradizione del mercato centrale con spirito di sacrificio personale nell’interesse di tutta la collettività”. In conclusione, a prendere la parola sono stati Roberto Pagni e Stella Savi, in rappresentanza del gruppo. “Abbiamo ambito ad andare in pensione per anni – afferma Pagni – e ora, fortunatamente, ci siamo arrivati. Coloro che ci sostituiranno, sicuramente faranno meglio, perché il mondo si evolve, cambiano le tecnologie e anche le mentalità, ed è giusto che sia così”. “Quello che mi ha colpito di questo posto – spiega Savi – è stato il grandissimo spirito di solidarietà tra colleghi, praticamente un’amicizia. Qualcosa che porterò sempre nel cuore”.
Questo l’elenco completo dei nuovi pensionati: Antonio Luschi, Scilla Lera, Paola Federici, Roberto Lupetti, Monica Filippi, Salvatore Camera, Lorella Guidotti, Isabella Demi, Eros Simoni, Cristina Fiaschi, Pasqualina Puca, Claudio Bianchini, Roberto Miliani, Roberto Pagni, Antonio Maria Luigi Bonfà, Rosanna Di Fraia, Riccardo Maucelli, Daniela Fracassa, Stefano Marconi, Alessandra Fabbri, Giorgio Vigni, Gabriela Maria Gonnella Russo, Michele Latini, Cinzia Cinini, Lisa Taddei, Cinzia Mercatini, Maria Grazia Marchini, Diego Bianchini, Alessandro Mascagni, Riccardo Giorgi, Alessandra Grassi, Rosa Distaso, Silvana Salvadori, Ciro Russo, Antonio Venezia, Alessandro Bernini, Serenella Lenzi, Stefano Fantelli, Stefano Bonarelli, Catia Fantozzi, Alessandro Pannocchia, Enrico Marziani, Milco Nocchi, Stella Savi, Mauro Biagini, Velio Barsacchi, Maria Letizia Borzi, Stefania Zannotti, Arianna Guarnieri, Eva Gradassi, Maurizio Mansani, Rosanna Carlini e Lorella Mancini.

Condividi:

Riproduzione riservata ©