Cerca nel quotidiano:


Vento, chiudono parchi e scuole. Bacci: “A Colle regolarmente aperte”

In via cautelativa mercoledì 21 marzo, a Livorno, saranno chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado, i parchi pubblici, i centri diurni per anziani autosufficienti e non autosufficienti e quelli per disabili

Martedì 20 Marzo 2018 — 16:58

Mediagallery

La Regione Toscana ha diramato questo pomeriggio un bollettino di allerta meteo di livello arancione, dalla mezzanotte fino alle ore alle ore 17 di mercoledì 21 marzo, per forte vento. Una perturbazione in arrivo sull’Italia centrale interesserà infatti in parte anche la Toscana. Al suo seguito è previsto l’ingresso di forti venti di Grecale che interesseranno la zona livornese. In via cautelativa, a Livorno, mercoledì 21 marzo saranno chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado, i parchi pubblici, i centri diurni per anziani autosufficienti e non autosufficienti e quelli per disabili. Da Collesalvetti il sindaco Lorenzo Bacci, rispondendo ad alcune domande fatte dai residenti della zona su facebook, alle 17,50 del 20 marzo ha scritto: “Confermo che le scuole di ogni ordine e grado saranno regolarmente aperte”. La Protezione Civile indica una serie di raccomandazioni che i cittadini devono sempre osservare in caso di forte vento:

• Evitare di parcheggiare l’auto sotto gli alberi.
• Porre particolare attenzione nel transitare anche a piedi sotto pinete o alberature, e in generale fare comunque attenzione nel transitare a piedi o con mezzi lungo i viali alberati.
• Tenere chiuse le finestre e non lasciare sui terrazzi manufatti che non siano ben fissati.
• Prestare particolare attenzione alla segnaletica stradale e a ogni altra informazione emanata dalle autorità.
• Evitare l’utilizzo di veicoli a due ruote.

Riproduzione riservata ©

62 commenti

 
  1. # Francesca

    Adesso mi sembra si stia esagerando. Si chiudono le scuole per un pò di vento???
    Prevedessero un uragano capirei….

    1. # Paride

      Chi amministra in questo momento la citta’ di Livorno, non fa altro che mettere le spalle al sicuro, ma la storiella di ..al lupo, al lupo la conosciamo tutti, Nogarin visto i trascorsi recenti del disastro, preferisce tutelarsi ma in questo caso, improvvisa, come ha sempre fatto fin ora. Praticamente vorrebbe rimediare all’enorme sbaglio che lo ha coinvolto il 10 settembre del 2017. Chiudere le scuole per una libecciata (Livorno e’ sempre stata la citta’ dei 4 venti) mi sembra davvero troppo. Se fosse stato allarme rosso …gia’…i rifugi antiatomici non li abbiamo ancora in Italia!

  2. # ZenEros allarme marrone

    Ma il sindaco si rende conto del danno enorme che provoca nostri ragazzi chiudendo le scuole per un po’ di vento? Appena la la Regione promulga codice arancione questo chiude. Ma quand’è che chiudiamo lui? È vero che questi pentastellazzi sono degli improvvisi. Ci vediamo alle prossime elezioni e bischero io che li ho votati…

    1. # ramacciotti

      prima dell’alluvione, il codice era arancione…..e se poi cade un ramo in testa ad un bimbo che va a scuola???? immagino le condanne che subirebbe il sindaco, visto i precedenti…..al suo posto , voi cosa fareste????

    2. # Gaetano

      Mi sembra che l’ allerta emessa è stata dello stesso tipo di quando ci fu l’ alluvione e non ricordi quelli che ora stanno a criticare cosa dicevano? Il Sindaco non doveva andare a dormire ma girare in città col megafono ad urlare: c’ è l’ alluvione, c’è l’alluvione salite sui tetti! anche se i torrenti erano pieni di detriti, di canne e di alberelli cresciuti nell’ alveo e i cosidetti bacini di compensazione non sono serviti a nulla. Stranamente dopo sono stati tutti ripuliti come non si vedeva da molti anni. Non sarebbe il caso di essere un po’ più seri nelle previsioni e nella prevenzione invece di fare sterili polemiche politiche dettate solo dal livore di non essere più al comando della città?

  3. # MARCO

    SORRIDETE, SIETE SU SCHERZI A PARTE!

  4. # cappuccino

    No, ditemi che è uno scherzo! Perché vuol dire che a livorno , città ventosa per antonomasia, i nostri figlioli non andranno mai a scuola!

  5. # Valerio di Livorno

    Boia deh . . . O cos’ è la fine del mondo ???

  6. # Livornese anch'io

    Prendiamo atto del fatto che questa amministrazione ha deciso di far pagare ai propri cittadini la propria incompetenza senza vergogna. C”è stata una querelle con la regione sulla gestione della notte della funesta alluvione? Bene, allora, come un bimbo permaloso il sindaco chiude scuole parchi e centri anziani qualunque sia il motivo dell’ allerta, basta che ci sia il colore da giallo in su per gravità. Cosi nessuno può controbattere. Creo disagi immotivati? Chi se ne importa. In una città costiera come la nostra effettivamente è raro che ci sia forte vento. Poi, a voler essere pignoli, se il timore sono rami e cornicioni che cadono vuol dire che l’ amministrazione è conscia di eventuali pericoli ma anziché risolverli li aggira. Come se chiudendo le scuole nessun ramo o cornicione possa cadere, magari sulla testa di quei figlioli che sono rimasti a casa coi genitori. Ed uffici pubblici, ospedali, negozi? Andateci pure, lì non succede niente. O forse peggio il rischio è che crolli un ramo dentro ad una scuola ma tanto son chiuse. Esiste una storiellina che ci raccontano da piccini, in cui un personaggio urla “al lupo,al lupo”, ma forse nessuno se la ricorda.

    1. # ZenEros si dimette

      Bravissimo! Fa pagare a noi e ai nostri figli le sue polemiche politiche con il Rossi (altro grande…). Ma che si dimetta!
      NOGARIN: DIMETTITI! NOGARIN: DIMETTITI! NOGARIN: DIMETTITI! NOGARIN: DIMETTITI! NOGARIN: DIMETTITI!

  7. # paolo

    arriva la primavera…

  8. # notas

    Evitare di guardare Sky tanto non si vede.

  9. # Livornauta

    Giusto chiudere le scuole cosi’ si dorme!!! Meglio farlo il venerdì e sabato cosi si fa il ponte!

  10. # Alessio

    Signor sindaco,si prenda ogni tanto un po’ di responsabilità per il ruolo che ricopre, è imperdonabile che ogni tre per due si chiudano le scuole con la perdita di insegnamento ai ragazzi,

  11. # Claudio Federico GZESYS

    Ragazzi in primis un allerta è un allerta chi non si mette sull’attenti rischia in modo sconsiderato/ in secondo modo si tiene conto delle insegnanti e genitori che a scuola anche d’inverno vanno in motorino ( pubblica sicurezza semplicemente )

    1. # Andrea

      Ma che dici eh ! Come se a Livorno un ci fosse mai stato vento!

      1. # Claudio Federico GZESYS

        Cos’è successo sull’allerta trascurata a settembre 2017 dove 8 persone non furono avvertite e una non era in standby

    2. # elit

      Cosa c’entra il motorino? E tutte le volte che piove forte o tira vento? Le persone si organizzano se non possono usare il motorino usano i mezzi pubblici o l’auto

  12. # Realista!

    Si vabbé è vero che ora si esagera! però se nel caso viene davvero un vento fortissimo E il sindaco non da l’allerta e succede una disgrazia tutti contro il sindaco. Se dà l’allerta tutta colpa del sindaco che chiude le scuole. Siete solo tanti chiacchieroni e basta non vi va mai bene nulla.

    1. # Andrew

      Guarda concordo pienamente, qui sono tutti bravi ad andare contro a prescindere. Tutti sempre a puntare il dito sia in un caso sia in un altro, da perfetti frustrati. Fossi stato il sindaco avrei chiuso tutto pure io e vorrei andarmi a vedere i commenti sull’alluvione di quelli che hanno scritto qui adesso! Giusto per farmi una risata sulla coerenza livornese.

      1. # Andrea

        Il sindaco deve GESTIRE l’emergenza…. Non chiudere tutto perché ora ha paura…. Guarda caso chiude tutto solo lui con l’allerta regionale

      2. # ZenEros apriscuole

        Io avrei il coraggio e mi prenderei la responsabilità di tenere aperte le scuole! L’istruzione dei nostri ragazzi vale molto di più di un rischio molto vago di un ramo sulla testa. E’ che il nostro eccelso sindaco preferisce pararsi LUI da eventuali problemi buttando addosso a tutti NOI le sue polemicacce brutte con l’altro GRANDE POLITICO del Rossi! E questi si apprestano a governare l’Italia? Ecco quando si dice che sono improvvisati, impreparati e in questo caso PAVIDI. Ahò!
        E smettete, per favore, di difendere l’indifendibile: appena tira un po’ di vento si chiude le scuole… Ma poi il grecale: ma qualcuno ha mai sentito il grecale forte a Livorno?

  13. # Vincent.

    Si, ma evidentemente lo stato di allerta non era arancione. E poi sempre a lamentarvi eeeee basta come se qualcuno gli avesse dato ragione quando ci fu l’alluvione sempre e solo bravi a criticare.

  14. # Misia

    A livorno si lamentano sempre!!!

  15. # Cittadino

    Ma smettiamola per davvero!
    In questi ultimi tempi vogliamo fare l’ameriani con le vallette meteo per temporali… viene 1 centimetro di nevischio e si chiudono le scuole, un po’ di vento e si chiudono le scuole, si fa ridere!

  16. # Stella

    Bravo VINCENT…..ti immagini se non chiudeva le scuole (in generale) è al bambino gli cadeva un RAMOSCELLO a 1 metro di distanza???….’NATRAGEDIA….LIVORNESI PURI!!!

  17. # barbara

    Considerate che se i bambini restano a casa deve rimanere anche un genitore…. mettiamo che il genitore lavori in ospedale, chi assicura il servizio?

    1. # giulio

      e infatti mia moglie, infermiera, domani sta a casa con al bimba, non abbiamo altre soluzioni.

  18. # Franco

    Ricordatevi sempre di stare attenti alle buche sulla strada , perché se ci entrate dentro, ci vogliono i pompieri per uscirci….! 😂😂😂😂

  19. # leo

    Anche a Cecina sono chiuse e li c’è il Pd

  20. # Giuseppina

    Al solito,si chiudono le scuole, ma tutto il resto rimane aperto. Quindi domani mattina, tutti i bimbi dovranno comunqnue uscire con i propri genitori che li porteranno a lavoro con loro. Per non parlare delle ore di lezione perse. E ricordiamoci che venerdì ci sarà l’ennesimo sciopero. Come faranno mai i nostri ragazzi a competere con gli studenti di altri paesi?!?!??

  21. # Livornesaccio

    Da quando s’è beccata la denuncia per le vittime dell’alluvione insieme al Pucciarelli, ( denuncia meritatissima per entrambi e speriamo che giunga ad un reale accertamento di responsabilità) ora al minimo frusciar di foglia si barrica una città! Questo significa non avere in senso delle cose. E vogliono pure governare uno stato? Ma fatemi il piacere…..

    1. # Troppabiada

      Voi non lo governerete mai più. Fattene una ragione. Uno che per 30 anni aveva votato a sinistra.

      1. # Rocco

        Completamente d’accordo con te

  22. # Gallo

    De e se da L’allerta un vi va bene, se non da l’allerta un vi va bene, tanto a scuola i figlioli un ci vanno uguale perché da che mondo è mondo fanno brucia quando gli pare. E i professori tanto riscotono uguale quindi per un giorno un moie nessuno. Se volete da contro a nogarin ci sono argomenti molto più seri e ampi.

  23. # Sempronio

    A me fa impressione che c’è chi lo giustifica pure.. Quando c’è libeccio scuole chiuse.. nemmeno fossero fatte di paglia

  24. # Rocco

    Ha fatto benissimo il sindaco.Se l’allerta meteo di livello arancione prevede la chiusura delle scuole, non capisco cosa ci sia da criticare. Pensate se lasciasse aperte scuole ed il vento facesse cadere una tegola o altro colpendo qualcuno alla testa, studenti oppure genitori o insegnanti, vi immaginate che guai passerebbe il sindaco. Immagino cosa direbbero quelli del PD………..

    1. # Fabrizio

      ci starei se stamani il sindaco 75 ingegneri e un’altra decina di persona facessero il giro di tutti gli istituti scolastici per vedere cosa va sistemato e cosa no
      invece alla prossima allerta si richiude e un si fa una ….

      1. # cappuccino

        Classico. Oltretutto con queste chiusure “iperprudenziali” delle scuole si fa passare il messaggio ai nostri ragazzi che l’istruzione non è poi così importante. Forse rientra anche questo nell’etica a 5 stelle.

  25. # cappuccino

    Ricapitolando: se nevica, si chiudono le scuole (giustamente); se piove si chiudono le scuole, se tira vento si chiudono le scuole, manca solo di chiuderle quando il cielo è nuvoloso …e l’analfabetizzazione è servita! Ineffabile Nogarin!

  26. # Daniele

    TRA SCIOPERI, ASSEMBLEE SINDACALI ED ALLERTE METEO I MIEI FIGLI SALTANO SPESSO LA SCUOLA.
    La prima assemblea sindacale fu fatta il primo giorno di scuola, poi continui scioperi e ora anche per un po’ di vento chiuse..
    Sindacati fate pena e questi scioperi sono ridicoli..

  27. # ma pero'

    anche questa cosa dei bollettini allerta meteo gialli arancioni rossi è diventato un bel passatempo, regione, protezione civile, chissà quanti uffici, responsabili, dirigenti per dirci di non parcheggiare sotto gli alberi se c’è vento, poi la volta che succede casino per davvero ma per davvero siamo al si salvi chi può, vedi tutte le ultime volte che ha nevicato per dirne una, l importante e’ fare la telefonatina “domani c’è vento”. E la gente normale tra un po e’ alla canna del gas,mentre lor signori si trastullano coi loro passatempi

  28. # Shuster

    …Boia dè che vento c’è oggi, porta via anche i sassi!

  29. # ZenEros è grillino

    “Filippo cuor di leone” lo chiameremo… Vi rendete conto che questi hanno la maggioranza e governeranno l’Italia? Non si possono chiudere le scuole perchè l’allerta meteo è arancione. Ritorni a studiare un po’ di filosofia, il nostro amato sindako: può esistere un’attività a rischio zero? Non è meglio rischiare un ramo sulla testa di un bimbo piuttosto che chiudere le scuole? A me sembrate 0 fuori dal mondo o grillini. Guardate voi cos’è peggio…

  30. # Mario

    2 cm di nevischio: scuole chiuse. Vento a 40 kmh: scuole chiuse. Con tutte le buche che ci sono sulle strade Livorno sembra la superficie della Luna. A quando la chiusura per le buche?

    1. # cappuccino

      Per quelle non c’è allerta meteo, quindi i cittadini possono tranquillamente rischiare la vita. Credimi, io sono prostrato dai commenti degli aficionados del sindaco su questo sito.

      1. # studia

        Guardi che l’allerta arancione non la decide il Sindaco come pensa Lei, di qualsiasi colore sia !

  31. # Fabio

    Sindaco… in agosto facciamo allerta meteo per troppo sole, potrebbe creare danni cerebrali.

  32. # Francesco

    I grillini , una rediooolataaa come il suo padrone!!
    Il problema vero è il 32% che li vota

  33. # maverick

    a tutti questi bravi leoni da tastiera, ricordo che poche settimane fa è caduto un pino a pochi metri dalle scuole Pazzini.. ora se dovesse risuccedere e magari il sindaco non avesse chiuso le scuole, m’immagino cosa potrebbe succedere.. ma onestamente, voi ve la prendereste la responsabilità di trascurare un’allerta meteo diramato dalla regione? tutti bravi con il sedere degli altri…

    1. # Fabrizio

      scusami ma secondo te l’allerta meteo viene diramata prima per cosa?

      Quando hanno diramato l’allerta il capo della protezione civile doveva mandare i tecnici a controllare alberi (che è ben noto volano anche quando non c’è l’allerta), cornicioni e quant’altro nei pressi degli edifici comunali e statali. Chiudere le scuole oggi senza far niente non serve a nulla, se domani c’è vento ma non c’è allerta il pino cade lo stesso

  34. # Daniele

    Comunque che anche le allerte meteo avessero un colore politico non lo sapevo… Ma dico perché ci mettete sempre dentro la politica ma siete da visita medica..!

  35. # Liburnico

    Povero sindaco, comunque faccia sbaglia sempre, se chiude sbaglia perche’ chiude, lascia aperto viene mandato sotto l’inquisizione perche’ ha lasciato aperto con l’allarme meteo!!! Era meglio se si sognava ghiandine prima di fare il sindaco di Livorno!!!

    1. # maxxx

      …era meglio se prima di fare il sindaco si faceva un serio esame di coscienza e sapendo di essere un incapace totale se ne stava tappato a casa sua

  36. # Ci risiamo

    Verissimo che oggi il vento è meno forte di moltissime altre volte….ma non ha sbagliato il sindaco a chiudere le scuole,è sbagliata l”allerta arancione diramata dalla regione.
    Con l”allerta arancione,i sindaci devono prendere determinate precauzioni ,altrimenti ne rispondono in prima persona…..
    A settembre,fu sottovalutato ,anche per il fatto che successe in un orario dove le persone erano a casa……prevedendo l”inimmaginabile avrebbe dovuto far abbandonare le abitazioni . …
    Piuttosto chiediamoci come mai i corsi dei fiumi sono stati tombati, quali permessi sono stati concessi? Quali controlli? ……

  37. # Giustino

    Ma allerta arancione non è quella dell’alluvione? E allora se ognuno di noi fosse sindaco cosa farebbe quando viene emanata un allerta arancione?

    1. # Livornese anch'io

      L’ allerta meteo si differenzia per fenomenologia interessata ( neve, vento, pioggia, rischio idrogeologico) e colore ( gravità) del fenomeno. Questa è per vento e di gravità arancione. Quindi è dello stesso colore dell’ alluvione ma NON E’ COME QUELLA DELL ‘ ALLUVIONE. Lo vogliamo capire? Chi giustifica il sindaco, l’ amministrazione e continua con sterili polemiche politiche: il colore, il partito non c’entra. C’entra l’ incompetenza, faciloneria e superficialità. La disonestà morale nel pretendere di fare senza sapere. E il brutto è il messaggio che passa : tutti possono essere quel che vogliono senza meriti ne fatica. Si criticava la classe politica e burocratica di non rispettare alcuna meritocrazia. Perfetto, ora i 5 stelle la aboliscono. Hai studiato? Hai esperienza? Hai fatto corsi di perfezionamento? Affari tuoi, sei uguali agli altri, e chi se ne frega se chi ti comanda lo fa senza alcun titolo.. e questo episodio di allerta meteo lo dimostra.

  38. # Ig

    Ma smettiamola…..ma cosa doveva succedere???? Un po’ di vento….a Livorno c’è sempre.
    Ovvia siamo roba da torta!!!!!!

  39. # Ioannis

    Anche lo scoglio della Regina è stato dichiarato parco pubblico dal sig. Sindaco, perché non e stato chiuso ?

  40. # Ioannis

    Ho fatto più di un commento, il mio scritto non era offensivo ma esponevo cio che era vero. Ma non aono stati pubblicati perchè ? Forse perche peima di essere pubblicati li ha letti un accanito seguace di Nogarin.

  41. # Uragano

    Ha ragione il sindaco…. Pensate, A me il forte vento ha spezzato un geranio. Che disastro. Che succedeva se cadeva sulla testa di qualcuno? Io le lascerei chiuse per tutta la settimana le scuole.
    Meno male ci sono gli stalli blu però

  42. # emme

    Tanto, se si chiudono le scuole sono contenti un po’ tutti, solo quei genitori che non sanno a volte dove lasciare i propri figli. Poi i 200 giorni effettivi di scuola non saranno mai un problema, vero presidi? Considerate le problematiche di calamità le scelte del Consiglio di istituto dovevano essere fatte con oculatezza e non, come al solito per far festa comunque. Nel caso qualche ponte si puo’ saltare.