Cerca nel quotidiano:

Condividi:

In Jaguar con il pass invalidi della mamma 91enne

Martedì 6 Dicembre 2016 — 01:12

L'auto, intestata ad una società, è stata rimossa per lasciare il posto libero per i veri invalidi

A meno di 48 ore da quello scoperto in via Pompilia, ecco che in pieno centro la Polizia Municipale ha pizzicato un altro uso improprio di contrassegno invalidi. Mentre i cittadini semplici si indignano di fronde all’uso dei tesserini da parte di chi non ne ha né diritto né necessità, gli agenti della municipale possono fare di più.
Lo spazio invalidi di via Marradi è un posto strategico per raggiungere importanti uffici pubblici e privati. In questo periodo poi può essere utilizzato dai cittadini con difficoltà motorie per fare lo shopping natalizio. Quando la pattuglia di zona si è dedicata a verificare il contrassegno esposto sulla bella Jaguar che occupava lo spazio invalidi, sperava proprio che la signora del 1925 fosse a farsi un bel giro in città per ammirare le vetrine addobbate, la luminara e respirare per la novantunesima volta il clima di Natale.
Dalla verifica invece è emerso che l’anziana invalida si trovava a casa in zona Coteto e non nei pressi di via Marradi. L’auto, intestata ad una società, è stata rimossa per lasciare il posto libero per i veri invalidi ed il signore (il figlio dell’anziana di 91 anni) che l’aveva parcheggiata sul posto invalidi esponendo il contrassegno invalidi in assenza di questa è stato sanzionato per sosta su spazio invalidi senza titolo e uso improprio di contrassegno: 160 euro le sanzioni, 4 i punti decurtati dalla patente e le spese di rimozione da pagare. La speranza della polizia municipale è di poter contribuire con la propria attività alla diffusione di una cultura del rispetto dell’altro troppo spesso trascurata in cambio di un parcheggio facile.

Condividi:

Riproduzione riservata ©