Cerca nel quotidiano:


In pensione dopo 38 anni il capitano di vascello Betti

Nel discorso di saluto l’Ammiraglio Angora ha tenuto a sottolineare la preparazione professionale e la disponibilità che hanno sempre distinto il Comandante Betti, doti apprezzate in molteplici occasioni anche dal cluster marittimo

Martedì 31 Agosto 2021 — 18:31

Mediagallery

Nella corso della mattinata, con una sobria cerimonia, rispettosa anche dei vincoli tuttora imposti dall’emergenza Covid, il Capitano di Vascello (CP) Alberto Betti ha salutato il Direttore Marittimo ed i colleghi della Direzione Marittima di Livorno e con loro il Corpo delle Capitanerie di porto, prendendo congedo dal servizio attivo, dopo quasi 38 anni di carriera militare.

Il Comandante Betti, dopo l’iniziale periodo in veste di Ufficiale di complemento, è transitato in servizio permanente nel 1987 e, dopo il percorso formativo in Accademia Navale, ha prestato servizio dal 1988 al 1999 presso la Capitaneria di Porto di Portoferraio, ove ha ricoperto gli incarichi di Capo servizio Amministrativo e Capo sezione tecnica. Dal 1999 è stato quindi destinato presso la Capitaneria di porto della città labronica dove, oltre a rappresentare l’Autorità Marittima in molteplici commissioni interistituzionali, ha ricoperto diversi incarichi tra cui, da ultimo, il delicato ruolo di Capo reparto Tecnico – amministrativo.

Nel discorso di saluto l’Ammiraglio Angora ha tenuto a sottolineare la preparazione professionale e la disponibilità che hanno sempre distinto il Comandante Betti, doti apprezzate in molteplici occasioni anche dal cluster marittimo, sottolineando che sarà certamente ricordato come una figura molto stimata ed apprezzata dai colleghi e dall’utenza marittima.

L’Ammiraglio, a nome di tutti i colleghi della Direzione Marittima della Toscana, ha concluso rivolgendo al Comandante Betti e alla famiglia i migliori auguri per un futuro colmo di soddisfazioni.

Riproduzione riservata ©